Lockout Nba, nuovo stop alle trattative tra giocatori e proprietari

New York (Usa), 11 nov. (LaPresse/AP) - Per il presidente del sindacato dei giocatori della Nba, Derek Fisher non ci sono stati progressi sul nuovo contratto collettivo e per questo hanno deciso di interrompere di nuovo la trattativa con i proprietari. La Nba ha portato ai giocatori una nuova proposta giovedì notte dopo quasi 11 ore di contrattazione, ma Fisher ha detto che questa non affronta tutte le questioni importanti e necessarie per arrivare all'accordo. La prossima mossa del sindacato sarà quella di effettuare una riunione al suo interno con altri rappresentanti dei giocatori per capire cosa fare dopo ed eventualmente riprendere i negoziati con la Lega la prossima settimana. "Ovviamente vorremmo continuare a negoziare e trovare al più presto un accordo. Ma non è questo il momento", ha detto Fisher al termine di un'altra convulsa giornata.

amr

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata