Lione, la prossima avversaria della Juve: l'ex regina di Francia resta squadra insidiosa

Torino, 21 mar. (LaPresse) - Un avversario abbordabile ma non da sottovalutare: la Juve è avvertita. Il Lione non è più la temibile squadra capace di dominare la Ligue 1 per sette stagioni consecutive, dal 2001 al 2008. Oggi le gerarchie nel campionato francese sono cambiate e l'Olympique ha perso competitività. La squadra allenata da Remi Garde non ha vere stelle: i tempi di Benzema, Essien e Juninho Pernambuncano sono ormai lontani. Oggi i pezzi pregiati sono gli attaccanti Gomis e il velocissimo Lacazette. A centrocampo il 'grande incompiuto' Gourcuff, un rapido passaggio al Milan, e soprattutto Gonalons, oggetto di desiderio del Napoli.

Il Lione è attualmente quinto in classifica e con scarse possibilità di centrare i preliminari di Champions. Il cammino in Coppa di Lega è invece positivo: il prossimo 19 aprile sarà sfida in finale al Psg. In Europa, il Lione ha chiuso il proprio girone al primo posto, davanti a Betis, Vitoria Guimaraes e Rijeka. Nei successivi sedicesimi ha superato a fatica gli ucraini del Chornomorets. Qualche brivido per l'Olympique negli ottavi: perfetto all'andata, dove si è imposto per 4-1, ieri è stato battuto del Viktoria Plzen per 2-1 con i cechi capaci di rimontare il vantaggio francese firmato da Gomis con le reti di Kolar e Tecl e di sbagliare con quest'ultimo il rigore del possibile 3-1. Il primo atto della sfida, inedita, tra i bianconeri e il Lione andrà in scena il 3 aprile in Francia. Ritorno il 10 aprile allo Juventus Stadium.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata