Le confessioni di Cassano: Calcio mi manca, il mio cuore resta alla Sampdoria

Milano, 24 apr. (LaPresse) - “Il calcio mi manca tanto. Mi manca lo spogliatoio e l'adrenalina. Gli allenamenti un po' meno”. Queste le parole di Antonio Cassano, intervistato in esclusiva per 'Verissimo' su Canale 5, dalla moglie Carolina Marcialis. Fermo da fine gennaio, dopo aver rescisso il contratto con il Parma, l'attaccante è volato alle Maldive con la moglie per ritrovare un po' di serenità e godersi una vacanza. A Carolina, che gli chiede dove si veda in futuro, il fantasista barese, risponde: “Visto che ho davanti 20 anni, voglio ancora giocare un bel po'. Poi, mi piacerebbe fare il direttore tecnico, tenere il rapporto tra società e squadra. Mi vedrei bene in questo ruolo”. E aggiunge: “Non ho alternative, perché so fare solo il calciatore”. Sui progetti per il futuro, Cassano confessa: “Sogno di allargare la famiglia e anche parecchio. La mia idea è di avere un mini calcetto o, anche, un calcio a 7. Ma deve essere d'accordo mia moglie, è lei che comanda”. Infine, parlando di passioni calcistiche, Cassano confida: “Sono interista da sempre ma il mio cuore è blucerchiato. Sono innamorato di quella squadra”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata