Lazio: sospetta lesione per Marchetti, salta Udinese ed Inter

Roma, 15 dic. (LaPresse) - Federico Marchetti, portiere della Lazio, "ha riportato un infortunio muscolare, si sospetta una lesione tra il primo e secondo grado del bicipite femorale della coscia sinistra". Lo rende noto il medico sociale biancoceleste, Stefano Salvatori, intervenuto a Lazio Style Radio per chiarire sulle condizioni del giocatore infortunatosi ieri nel posticipo di campionato contro la Sampdoria all'Olimpico. "Questo tipo di sospetto diagnostico - ha aggiunto - lo definiremo meglio dopo un ulteriore controllo strumentale. E' probabile che non ci sarà contro Udinese e Inter. Vedremo quali saranno i tempi di recupero".

Per quello che riguarda il resto dell'infermeria, Basta "oggi ha iniziato del lavoro atletico in palestra. Domani dovrà fare una doppia seduta rispetto agli altri. Al momento - ha spiegato Salvatori - le percentuali per vederlo in campo contro l'Udinese non sono alte, mentre non sono basse quelle per vederlo in campo domenica. Vedremo se fare un allenamento con la squadra, per la gara contro l'Inter non ci dovrebbero esser difficoltà". Lulic "farà ulteriori controlli nel periodo natalizio. Sta proseguendo il suo trattamento dopo aver subito l'intervento", ha informato il medico. Quanto a Kishna, "è fermo a causa di un trauma al ginocchio. Venerdì si sottoporrà ad Utrecht ad un intervento in artroscopia al ginocchio. Non dovrebbe essere un intervento di importanza a livello di metodologia chirurgica, ma al seguito definiremo i tempi di recupero che dovrebbero essere abbastanza rapidi. La parte esterna del ginocchio, rispetto a quella interna, ha tempi di recupero più lunghi biologicamente parlando". Infine, a proposito delle condizioni di Keita, Salvatori ha spiegato: "A livello medico non ha patologie rilevanti in atto. L'atleta comunque ieri ha evidenziato un dolore al ginocchio, non era logico portarlo neanche in panchina, perché il dolore ne limitava le attività. A livello di evidenza clinica non ha patologie in atto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata