Lazio, Pioli: Vincere è unica medicina che ci serve ora

Roma, 16 dic. (LaPresse) - "Abbiamo bisogno di vincere, questo è scontato ed è l'unica medicina della quale abbiamo bisogno ora. La squadra ha voglia e sta lavorando bene. C'è la necessità di vincere e domani e servirà questo, giocare bene una competizione a cui noi teniamo molto". Stefano Pioli, allenatore della Lazio, presenta così la sfida di domani contro l'Udinese, valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia. "La strada più semplice per arrivare in Europa Semplice non è mai, però può essere un altro obiettivo", ha spiegato in conferenza stampa. "Tutto passa dalla partita secca di domani pomeriggio. L'Udinese verrà a Roma per giocarsela fino alla fine".

Dal momento difficile "se ne esce lavorando, studiando e valutando le situazioni", ha osservato Pioli. "Dentro i nostri risultati negativi ci sono delle cose positive. Poi ci sono delle piccole cose, ovvero i particolari, che stanno penalizzando i risultati e stiamo lavorando su quei particolari. Commettiamo delle ingenuità che ci penalizzano, quindi vanno sistemate per non commettere più errori". "Cerco di lavorare sulla testa dei giocatori, singolarmente e collettivamente", ha proseguito il mister biancazzurro. "Quello che la squadra mi fa vedere e sentire è che abbiamo voglia di uscire d questo momento. Io sto con la mia squadra e sono vicino ai miei giocatori e nella mia panchina ci credo veramente".

"Se sento ancora la fiducia nella società? La nostra stagione non è conclusa. Non voglio rispondere sempre in modo banale, non ci sono novità, conosco come funziona la questione nel mondo del calcio", ha commentato. "Ora qualsiasi allenatore sarebbe in discussione. Io sono qui per parlare della partita di domani e di quella dopo ancora. La società conosce benissimo quelle che sono le mie scelte, gli interventi urgenti da fare al mercato di gennaio". Pioli ha assicurato che schiererà "la migliore formazione, quella più competitiva perché vogliamo passare il turno e vincere". Sui singoli: "Ieri Gentiletti aveva qualche problema, così come anche altri che potrebbero però essere recuperati subito. Keita non si è allenato bene la sorsa settimana, poi ha accusato un dolore prima della partita della Samp, ora deve recuperare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata