Lazio, niente rimonta: 1-1 con Fenerbahce e addio a Europa League

Roma, 11 apr. (LaPresse) - Dopo la Juventus, anche la Lazio esce dall'Europa. I biancocelesti non riescono a ribaltare il 2-0 incassato all'andata e lasciano il pass per le semifinali di Europa League al Fenerbahce, mai arrivato così avanti in una competizione continentale. La squadra di Petkovic, rimaneggiata, domina l'incontro in un Olimpico reso deserto dalla squalifica imposta dall'Uefa ma non va oltre l'1-1 e deve incassare la prima eliminazione da una squadra turca nella sua storia.

DOMINIO LAZIO. Come prevedibile Lazio si porta subito all'attacco: i biancocelesti si spingono in avanti con generosità, ma difettano in concretezza e lucidità. Poco prima del quarto d'ora brivido per il Fenerbahce: Hernanes conclude in porta, Demirel è sorpreso e scivola con la sfera, riuscendo però a mantenerla sulla linea prima dell'arrivo di Kozak. Il portiere dei turchi è poi chiamato al gran lavoro deviando in corner al destro di Ederson, servito da Hernanes (41'). Si va al riposo, con il risultato ancora inchiodato sullo 0-0.

SBLOCCA LULIC. In apertura di ripresa, dopo tre minuti la squadra di Petkovic prova a rendersi pericolosa con un colpo di testa di Kozak che sfiora la traversa. La punta era stata servita da un cross di Candreva. Nel frattempo, Klose rileva Biava per dare più peso all'attacco capitolino. Ancora l'attaccante ceco non trova il sinistro vincente sulla respinta di Demirel (14'). Poco male perché un minuto dopo la Lazio passa finalmente in vantaggio: a sbloccare il risultato è Lulic con uno stacco potente e preciso sul traversone al bacio di Candreva dalla destra. 1-0.

DOCCIA GELATA. I biancocelesti ci credono, ma al 28' arriva la doccia gelata con la rete del pareggio dei turchi, alla prima vera occasione. E' Erkin a blindare la qualificazione del Fenerbahce sugli sviluppi di un contropiede. La Lazio non ci sta e prova subito a rimettersi in piedi, prima con una gran conclusione di Radu dalla distanza alla mezz'ora e poi con un pericoloso colpo di testa di Radu, al 31'. Quindi è Demirel a salvare sul colpo di testa di Cana, alzando la palla sopra la traversa (37'). E' l'ultimo brivido, poi sono solo più rimpianti per la banda Petkovic ricordando la gara dell'andata certamente condizionata dall'arbitraggio. E l'Italia, intanto, saluta l'Europa.

LAZIO-FENERBAHCE 1-1

Marcatori: st 15' Lulic, 29' Erkin.
Lazio: Marchetti; Biava (11' st Klose), Cana, Ciani; Lulic, Hernanes, Ledesma, Radu; Candreva, Ederson (28' st Floccari); Kozak (32' st Rozzi). A disposizione: Bizzarri, Gonzalez, Crecco, Cataldi. All. Petkovic.
Fenerbahce: Volkan; G. Gonul, Yobo, Korkmaz, Ziegler; Meireles, Selcuk Sahin; Kuyt, Cristian Baroni (28' st Ucan), Erkin (42' st Krasic); Webo (35' st Mehmet Topuz). A disposizione: Mert, Bekir, Ali Kaldirim, Mehmet Topal. All. Kocaman.
Arbitro: Kralovec (Repubblica Ceca).
Note. Ammoniti: Ziegler, Cristian Baroni, Erkin (F); Kozak, Lulic, Klose (L).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata