Lazio, carica Pioli: Contro il Napoli per dimostrare di essere squadra

Roma, 17 gen. (LaPresse) - "Sono situazioni che purtroppo fanno parte della nostra stagione. Ragioniamo pensando che questa è un'occasione. Dobbiamo dimostrare di essere una squadra, mercoledì ho avuto solo notizie positive dalla partita con il Torino". Stefano Pioli, allenatore della Lazio, prova a guardare al match di domani contro il Napoli con ottimismo, nonostante le molte assenze nelle file biancocelesti. Le ultime saranno quelle di De Vrij e Mauri: "Non saranno della partita", spiega il tecnico in conferenza stampa. "Né l'uno, né l'altro perché non hanno recuperato i loro malanni. Ma saremo comunque pronti".

Contro il Napoli, prosegue, è una partita che "vale tanto, è uno scontro diretto. Noi siamo terzi, loro in questo momento sono i diretti avversari. Il Napoli da diversi anni affronta questo tipo di incontri, siamo consapevoli di affrontare un avversario forte, di qualità. Ma ne abbiamo anche noi". Capitolo mercato: "Il mio desiderio sarebbe quello di avere già dalla prossima partita tutti i giocatori a disposizione", chiarisce Pioli. "La società, tramite il presidente, sta dicendo di essere molto attenta agli sviluppi del mercato. I ragazzi della Primavera sono giocatori di prospettiva. Noi abbiamo bisogno di giocatori pronti". "Se mi immaginavo a inizio stagione uno scontro diretto con il Napoli? Ci speravo, da subito ho avuto la sensazione di avere una squadra competitiva", continua il tecnico laziale. "E' chiaro che il campionato è lungo e che all'inizio c'erano altri verdetti. Siamo arrivati al terzo posto meritatamente, faremo di tutto per mantenerlo".

Quindi spende parole di elogio per Keita, a segno in Coppa Italia: "Ha un grandissimo talento, è migliorato ma può farlo ancora. Un giocatore, in 90 minuti, rimane in possesso palla al massimo per tre minuti. Quindi deve essere bravo soprattutto senza". "Che gara mi aspetto? Per mentalità siamo due squadre simili. Vogliamo entrambe essere aggressive e pericolose in fase offensiva. I nostri avversari - aggiunge - hanno caratteristiche simili alle nostre, vincerà chi giocherà la partita migliore dal punto di vista tecnico". "Se firmerei per il pari? Noi entriamo in campo per vincere le partite, così è più facile ottenere un risultato positivo", sottolinea Pioli. "Per noi questa - prosegue - è una grandissima occasione, non ci siamo mai attaccati alla fortuna o alla sfortuna. Siamo una grande squadra, saremo competitivi domani in campo e in panchina. La mentalità deve essere sempre la stessa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata