La Russia vuole un ct italiano, lotta a due Mancini-Capello

Torino, 7 lug. (LaPresse) - Roberto Mancini potrebbe lasciare il Manchester City per diventare il nuovo commissario tecnico della Russia. Il tecnico italiano sarebbe pronto a lasciare il Manchester City per firmare un contratto di 6 anni a 7,5 milioni di euro l'anno con la federazione russa. Al club inglese andrebbe un indennizzo di 20 milioni di euro.

Mancini non è il solo allenatore italiano ad essere entrato nelle mire della federazione russa. Da settimane, infatti, si parla di un interessamento nei confronti di Fabio Capello. L'ex ct dell'Inghilterra è in cerca di sistemazione e aspetta soltanto una chiamata 'stimolante'. Sicuramente andare ad allenare una squadra di talento come quella russa, magari con l'obiettivo di costruire qualcosa di importante in vista del Mondiali del 2018, potrebbe convincerlo a prendere la via di Mosca.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata