La famiglia di Nicky Hayden chiede danni all'investitore
Investito lo scorso 17 maggio, il pilota è morto dopo cinque giorni di coma

La famiglia di Nicky Hayden ha chiesto il risarcimento al ragazzo che guidava l'auto che ha travolto il pilota statunitense, causandone la morte. Lo rivela 'Il Resto del Carlino', secondo cui lettera con la richiesta danni è arrivata direttamente al giovane, alcuni giorni fa. A inviarla è stato Moreno Maresi, l'avvocato a cui si è affidata la famiglia del pilota americano. Secondo il quotidiano, non è stata quantificata la somma. Investito lo scorso 17 maggio durante un allenamento in bicicletta sulla provinciale Riccione-Tavoleto, Hayden è morto dopo cinque giorni di coma all'ospedale Bufalini di Cesena.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata