L'impresa dell'atleta disabile Salvatore Cimmino: 30 km a nuoto contro le barriere architettoniche

Impresa di Salvatore Cimmino, l’atleta disabile privo di un arto inferiore. Il 55enne originario di Torre Annunziata ha compiuto una traversata di 30 km da Massa Lubrense a Torre Annunziata. L'iniziativa è supportata dall'Associazione Luca Coscioni che da anni si batte per la tutela dei diritti delle persone con disabilità e per l'abbattimento delle barriere architettoniche. "Le sue imprese al fianco dell'Associazione Luca Coscioni contribuiscono a far sì che i Comuni si impegnino nell’adottare i PEBA (Piani di eliminazione delle barriere architettoniche)", ha dichiarato l’Avvocato dell'associazione Filomena Gallo.