Karate, Premier League: l'Italia insegue sei medaglie a Madrid
© Fijlkam
Karate, Premier League: l'Italia insegue sei medaglie a Madrid

Gli azzurri lotteranno per due ori e quattro bronzi

L'Italia del karate conquista ben sei finali nell'appuntamento conclusivo della Premier League, la più importante competizione internazionale a tappe, e si prepara a chiudere al meglio la stagione 2019. A Madrid, gli azzurri lotteranno per due ori e quattro bronzi a partire dalle 9.30 di oggi (in diretta su Lapresse) in una tappa veramente affollata, con tanti partecipanti a caccia di punti utili per la qualificazione alle Olimpiadi del 2020. Tre finali a testa per gli atleti delle due discipline, con una prova eccezionale degli uomini del kata a squadre, il combattimento simulato: il primo terzetto, composto da Gallo-Iodice-Panagia, sfiderà la Turchia per l'oro, mentre Barreca-Salvatori-Sperati, in cerca del primo podio stagionale, gareggeranno per il bronzo contro il Marocco. Alle due squadre degli uomini, sempre nel kata, si aggiungerà l'onnipresente Viviana Bottaro che accede alla sesta finale per il bronzo su sette tappe disputate nel 2019.

Gioie e dolori nel kumite, il combattimento vero e proprio, dove deludono Angelo Crescenzo e Luca Maresca, entrambi eliminati in fase di ripescaggio, con il secondo che perde 1-0 la sfida per accedere alla finale 3°-5°, così come successo a Simone Marino nella +84 kg. Finale che, però, non sfugge a Luigi Busà: il capitano della Nazionale esce sconfitto per 1-0 dalla semifinale contro il francese Logan Da Costa, ma si riscatta ai ripescaggi e affronterà l'iraniano Ali Asghar Asiabari per il bronzo della -75 kg. Ancora meglio va alle donne che avranno due occasioni di medaglia. La prima è quella a disposizione di Silvia Semeraro che lotterà per l'oro nella -68 kg. Tappa eccezionale per lei che in semifinale sconfigge la forte svizzera Elena Quirici e ora dovrà superare il durissimo ostacolo Irina Zaretska per terminare l'anno in maniera eccezionale. In chiusura di giornata arriva anche la qualificazione di Clio Ferracuti alla finale per il bronzo della +68 kg. Dopo aver dominato la fase dei ripescaggi, Ferracuti sfiderà Maria Torres Garcia per il 3° posto di categoria.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata