Juventus, presentato progetto 'Legends': domenica sfida al Real Madrid

Torino, 7 giu. (LaPresse) - Con una serata di gala nell'area hospitality 'Gianni e Umberto Agnelli' dello Juventus Stadium, la Juventus ha inaugurato il progetto 'Juventus Legends', ideato per valorizzare il patrimonio rappresentato dai campioni che hanno creato la sua storia leggendaria e accrescere il loro senso di appartenenza al club. Alla presenza del presidente Andrea Agnelli e degli amministratori delegati Marotta e Mazzia, erano presenti tanti dei protagonisti della Juventus degli ultimi trenta anni e più. Da Ciro Ferrara a Beppe Furino, da Roberto Bettega a a Paolo Montero, da Massimo Bonini a Vladimir Jugovic.

"Se la Juventus è una leggenda è grazie a voi". Il presidente Andrea Agnelli ha aperto così il suo discorso di presentazione dell'iniziativa. Il numero 1 di corso Galileo Ferraris ha quindi spiegato il senso di questo progetto, partendo soprattutto dai suoi ricordi personali: "C'è chi di voi mi ha visto crescere, con altri invece sono cresciuto e abbiamo condiviso tante esperienze". Dal palco, Agnelli ha ricordato poi che quella della Juventus "è una storia che si rinnova. Il bello della Juve è il trofeo che deve venire e quello che viene domani".

Poi il presidente juventino ha rivelato come è nata l'idea delle Leggende: "Quando abbiamo ricevuto l'invito del Madrid, abbiamo pensato che questo era il momento per dare vita a questo progetto". Quindi, rivolgendosi ai tanti ex campioni presenti in sala, Agnelli li ha investiti di una importante responsabilità: "Tutti voi non siete solo ex giocatori, siete delle leggende della Juventus. Il ruolo che avete verso i tifosi può essere dalle mille sfaccettature e per questo ci saranno tanti progetti. Chi meglio di voi può parlare ai ragazzi nelle scuole, ai tifosi, nelle occasioni di beneficenza". Quindi concludendo, Agnelli ha dato a tutti il "ben tornati a casa, perché la Juventus è casa vostra".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata