Juventus, Morata: Sono all'80% della forma, Serie A difficile e competitiva

Torino, 25 set. (LaPresse) - "Non sono al 100%, ma spero di arrivarci presto, diciamo che per ora sono all'80%". L'attaccante della Juventus Alvaro Morata nel corso di una chat con i tifosi via Twitter ha risposto a diverse domande e curiosità parlando anche del proprio stato di forma dopo l'infortunio che lo ha costretto a saltare la preparazione estiva. Il campionato italiano "è molto difficile e competitivo. Ci sono tante squadre forti che possono lottare per lo scudetto - ha confessato lo spagnolo - Lo Juventus Stadium? E' uno stadio meraviglioso, molto moderno e con un ambiente caldissimo. Prima di venire qui sapevo che la Juve era il club più grande d'Italia e uno dei migliori in Europa, adesso l'ho visto con i miei occhi". Parlando dei campioni del passato, in bianconero Morata ha menzionato "Ibrahimovic, la sua tecnica e la sua potenza mi hanno impressionato. Se ricordo Morientes? Me l'hanno detto in molti e penso sia un grande onore, perché è stato un grandissimo campione", ha ammesso il centravanti bianconero, il cui "idolo da bambino è stato Raul". Parlando dell'approccio con l'ambiente juventuno, Morata ha sottolineato che "tutta la squadra mi ha accolto bene, soprattutto Llorente. Qui ci si concentra di più sulla corsa e sulla tattica, in Spagna di più sulla tecnica - ha aggiunto l'ex giocatore del Real Madrid spiegando le differenza con il calcio iberico - Allegri è veramente un otticmo tecnico, sempre vicino ai calciatori. E' molto presente e i suoi allenamenti sono intensi. Se ho un obiettivo di reti? No, il mio obiettivo principale è vincere il più possibile, è questo quello che conta".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata