Juventus, Marotta: Accordo raggiunto con Qpr per prestito Isla. Eto'o non interessa

Vinovo (Torino), 2 ago. (LaPresse) - "Isla domani si sottoporrà alle visite mediche preventive, l'accordo con la società è già stato raggiunto e il giocatore è disponibile al trasferimento". Così il direttore generale della Juventus Giuseppe Marotta in conferenza stampa in occasione della presentazione di Romulo ha annunciato la cessione al Qpr di Mauricio Isla. "Il giocatore va in prestito con diritto di riscatto, aspettiamo le visite mediche - ha aggiunto - Dopo potremo ufficializzare l'accordo". L'ad del club di Corso Galileo Ferraris ha smentito poi l'interessamento per Eto'o. "Al di là del rispetto per il campione, non rappresenta il profilo di giocatore che stiamo cercando - ha sottolineato - Sono certo che non andremo a definire un'eventuale acquisizione. La tournée in Asia? Non ci sono giocatori che rimarranno forzatamente qui. Il ritiro è partito con diversi ragazzi, ci sarà una scrematura ma che non riguarda i giocatori della stagione passata. Tutti parteciperanno, compreso Vidal. La volontà del giocatore è determinante per un eventuale trasferimento, ma Arturo ha manifestato un forte sentimento di appartenenza a questa società".

A meno di un mese dall'inizio del campionato, è difficile ipotizzare partenze eccellenti. "E' chiaro che se qualsiasi giocatore dovesse venire a chiedere di andar via ci sono i tempi logici entro i quali si possono accettare certe situazioni ed altri in cui non si possono accettare situazioni di esodo - ha puntualizzato Marotta - Nel momento in cui si va in tournée ci sono pochissimi giorni per poter assecondare queste volontà, di cui al momento non ci sono presupposti". Il mercato bianconero non è comunque finito con l'arrivo di Romulo. "Sappiamo che dobbiamo puntellare il settore difensivo, che sia Nastasic o un altro - ha rivelato il dg della società di Corso Galileo Ferraris - Poi dovremo anche trovare un attaccante, gli impegni stagionali sono tanti". Una battuta anche sul nuovo arrivo, il francese Coman. "Si è rivelato una nota positiva - ha ammesso - E' un attaccante molto duttile che ci ha sorpreso, in questo momento posso dire che la Juve parte per la tournée con un organico molto omogeneo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata