Juventus indomabile: a Napoli pareggio-show, è 3-3

Napoli, 29 nov. (LaPresse) - Grinta Napoli, cuore Juventus. Termina in parità, 3-3, il recupero dell'undicesima giornata di Serie A in una serata costellata da gol ed emozioni. La squadra di Mazzarri, priva di Cavani, spaventa la capolista nel primo tempo, chiuso in vantaggio per 2-0, ma la squadra di Conte non firma la resa e suona la carica nella ripresa, raggiungendo un rocambolesco pareggio grazie al solito Pepe.

Al quarto d'ora il Napoli ha già l'occasione per portarsi in vantaggio. Pirlo atterra Lavezzi in area, per Tagliavento è rigore. Dal dischetto va Hamsik, esecuzione impeccabile e boato del San Paolo. Ma il direttore di gara è inflessibile: troppi uomini in campo, esecuzione da ripetere. Ma stavolta lo slovacco sbaglia la mira e manda il pallone sopra la traversa. L'errore non scoraggia la squadra di Mazzarri, che continua ad attaccare e passa al 22'. Hamsik si fa perdonare sfruttando l'involontaria sponda di Bonucci sulla punizione di Lavezzi: Buffon battuto e 1-0 per il Napoli. La Juventus stenta a trovare la quadra e soffre la velocità degli attacchi dei campani: Pandev sfiora il raddoppio poco prima della mezz'ora, Buffon è attento. La gara si innervosisce: battibecco tra Hamsik e Lichtsteiner, giallo ad entrambi. Poco prima dell'intervallo è ancora il Napoli a trovare il gol con Pandev: Hamsik vince un rimpallo con Pirlo e serve il macedone che non fallisce.

Al ritorno in campo è un'altra Juventus. Al 3' Matri riapre i giochi: verticalizzazione di Vidal, l'ex bomber del Cagliari fulmina De Sanctis. Poco dopo è Vucinic a sfiorare il pareggio. I bianconeri crescono e si impossessano del gioco, ma è ancora Pandev a gelare le sparenze bianconere: Maggio serve l'attaccante che si libera di Bonucci e firma la sua doppietta personale. Quando ormai la partita sembra in archivio, al 27' arriva la prima rete italiana di Estigarribia: assist di Vucinic e bianconeri ancora in corsa. Poi è Pepe, uno dei protagonisti della Juventus targata Conte, a riequilibrare i conti con un preciso destro: 3-3 e San Paolo ammutolito. Negli ultimi minuti Conte getta nella mischia Quagliarella, fischiatissimo dal suo ex pubblico, e Del Piero, ma il risultato non cambia più. Per il Napoli sfuma la grande occasione del rilancio in campionato, sorride invece la Juventus che incassa un punto preziosissimo che la porta a più 2 su Milan e Udinese.

NAPOLI-JUVENTUS 3-3

Marcatori: pt 22' Hamsik, 40' Pandev, st 3' Matri, 23' Pandev, 27 Estigarribia, 34' Pepe.

Napoli: De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Aronica (st 31' Fernandez), Maggio, Gargano, Inler, Zuniga (st 41' Dossena), Hamsik, Lavezzi, Pandev (st 26' Santana). All. Mazzarri.

Juventus: Buffon, Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Pepe (st 41' Pazienza), Pirlo, Estigarribia, Vidal, Vucinic (st 45' Del Piero), Matri (st 44' Quagliarella). All. Conte.

Note: al 16' del primo tempo Hamsik ha sbagliato un calcio di rigore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata