Juventus, Chiellini: Addio di Conte è stato uno choc. Con Allegri c'è sintonia

Torino, 3 ago. (LaPresse) - "Sono rimasto sconcertato" dalle parole di Carlo Tavecchio. Lo dice Giorgio Chiellini, difensore della Juventus, in merito alla polemica che sta investendo il candidato alla presidenza della Figc. "Come prima cosa ho scritto a Tommasi", confessa il giocatore ai microfoni di Sky Sport. "Gli ho chiesto come è possibile che si vada verso questa elezione e che il calcio italiano si lasci condizionare da queste cose, senza porre rimedio a questa candidatura. Non c'è niente di personale nelle mie parole però - sottolinea - credo che in questo momento ci sia solo una persona adeguata a quel ruolo e che possa portare avanti il futuro del calcio italiano, Demetrio Albertini". "Sicuramente ci potranno essere dei punti nel suo programma che si scontrano con il pensiero di alcune società - prosegue il difensore bianconero - ma non dobbiamo permettere che il calcio italiano si rovini ancora di più". "Penso che le società, anche quelle più piccole scelgano giustamente il bene del calcio italiano e non solo per interessi singoli", dice ancora Chiellini, augurandosi che si "portino avanti persone che abbiano il decoro e la personalità giusta per ricoprire certi ruoli".

CONTE E ALLEGRI - "Dopo lo choc iniziale da parte di tutti, perchè non ci aspettavamo un addio così, a stagione appena iniziata, c'è grande disponibilità da parte di tutta la squadra nel mettersi a disposizione del mister e continuare il ciclo vincente che stiamo portando avanti da tre anni". Chiellini, torna così sulle dimissioni di Antonio Conte dalla panchina bianconera e sul successivo arrivo di Massimiliano Allegri alla guida della squadra. "Lo staff nuovo ha grande entusiasmo e grande voglia di fare bene - garantisce il giocatore - quindi credo ci siano tutti gli ingredienti giusti per iniziare al meglio e fare una grande stagione". "C'è grande sintonia con tutto il gruppo", assicura il difensore della Nazionale, chiedendo ai tifosi ancora scettici di "essere dalla nostra parte". "Siamo professionisti, lavoriamo tutti verso un'unica direzione e speriamo di festeggiare ancora tanti successi insieme", dice Chiellini.

Ancora sull'addio di Conte: "Non è stata una delusione, solo uno choc perchè nessuno di noi se lo aspettava. Sapevo - aggiunge - che c'era questa possibilità già dal mattino, ma non me lo aspettavo, ero in vacanza. Ho parlato con Conte, ha le sue motivazioni e va rispettata la sua decisione". Chiellini non teme che la staffetta tra i due tecnici possa intaccare' il meccanismo vincente della squadra bianconera: "Penso che si possa anche cambiare leggermente qualcosa e migliorare una macchina anche se è stata perfetta. Dopo un po' di tempo le altre squadre ti conoscono. Allegri può darci qualcosa in più, darci un po' di imprevedibilità. Spero e sono convinto che faremo una grande stagione". "Con il rapporto che ho" con Conte, "sarebbe il massimo per me vederlo in Nazionale. Ma queste sono domande a cui può rispondere solo lui. Solo lui può capire cosa vuole davvero e di cosa ha bisogno", prosegue il giocatore bianconero. "Vedremo - dice - se sarà l'allenatore della Nazionale saremo contenti, ma se ci sarà un altro lavoreremo nello stesso modo per fare il massimo". "Però è chiaro che da parte di tutti noi è una cosa positiva vedere Conte sulla panchina azzurra", continua Chiellini.

'VIDAL RESTA' - "Sono convinto che Vidal resterà e sarà un giocatore importante in questa stagione", così in merito al futuro del compagno di squadra conteso da molte big. Il nazionale azzurro analizza poi lo stato di forma di quelle che a suo parere potranno essere le rivali per lo scudetto: "Sicuramente mi ha sorpreso in positivo l'Inter - spiega - mi aspettavo certamente una crescita rispetto allo scorso anno però hanno fatto dei risultati importanti: due pareggi con Manchester e Real, la vittoria contro la Roma, subendo solo un gol in tre partite. Mi hanno sorpreso e possono fare una grande annata. Poi - prosegue - ci sono Roma e Napoli, che dopo queste due stagioni non possono che puntare allo scudetto, si sono rinforzate. Credo che saranno loro le principali candidate, con la Fiorentina, che se non avrà la sfortuna dello scorso anno potrà fare un grande campionato". "Se la Roma è più vicina a noi? E' sempre stata vicina, noi abbiamo fatto qualcosa di irripetibile" l'anno scorso, commenta ancora il giocatore bianconero. In quanto al rinnovo, Chiellini chiarisce: "Non c'è niente di formalizzato, ma credo resterò a lungo un giocatore di questa squadra e non posso che esserne contento"

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata