Juve, Tevez: Non sono deluso da Conte, è squadra che vince. Mai pensato di andare via

Torino, 23 lug. (LaPresse) - "Non conoscevo Allegri, ma penso che ora stiamo lavorando bene e questo è importante". Lo ha detto Carlos Tevez in conferenza stampa a Vinovo, a proposito del nuovo allenatore della Juve. Poi inevitabilmente inziano una serie di domande sull'addio di Antonio Conte. "Penso che tutti dobbiamo dimostrare che è la squadra che ha vinto tanti scudetti e non solo mister Conte che pure ha dato tantissimo per queste vittorie", ha aggiunto l'Apache. "Dobbiamo essere più forti per dimostrare a tutti che è la squadra che vince", ha dichiarato ancora Tevez. "E' vero che i tifosi non hann preso bene l'addio di Conte, ma noi dobbiamo pensare alla preparazione, al campionato e alla Champions. Quando arriveranno tutti i giiocatori parleremo delle nostre aspirazioni. Non sono deluso che se ne sia andato, l'ho detto via Twitter. Lui è un campione come persona e allenatore", ha dichiarato ancora l'argentino.

"È meglio se Roma e Napoli pensano di essere meglio di noi, questo lo vedremo in campo. Ma devono avere rispetto perchè siamo noi i campioni d'Italia", ha detto ancora Tevez a proposito della griglia di partenza in vista del campionato. Quest'anno dalla Juve ci si aspetta qualcosa in più in Champions League: "Dobbiamo lavorare per arrivare più lontano possibile in Europa. Penso che con la squadra che c'è, crescendo un poco di più, tutto è possibile e dare anche questa soddisfazione al popolo juventino". Nessuna parola sull'arrivo del connazionale Roberto Pereyra, ancora non ufficiale, ma Tevez ha parlato di Vidal: "Pereyra? Dobbiamo aspettare per parlare di lui, mentre parlare di Arturo è un fenomeno, un campione. Noi compagni e tifosi speriamo che resti con noi. Campioni come lui non devono andar via dalla Juve". Infine il campione argentino ha chiuso con una battuta: "Io sto bene, anche se ho 8 chili in più. Sono carico e sto asopettando che arrivino tutti i compagni per avere la squadra il prima possibile pronta per il campionato".

"Non mi è mai passato per la testa di lasciare la Juve, penso che con i compagni dobbiamo essere insieme quando siamo campioni e quando no. Ho firmato per tre anni con la Juve e voglio restare qui", ha detto ancora Tevez sempre a proposito del nuovo allenatore della Juve. L'Apache ha smentito di aver detto al dg Beppe Marotta di non prendere Mancini come allenatore o altrimenti sarebbe andato via: "Io non ho mai parlato con Marotta di questo. Lui non deve domandare a un giocatore questo. La società, Marotta, Agnelli e Fabio (Paratici, ndr) si sono guadagnati il mio rispetto. Ci vole più rispetto quando si scrivono certe cose, perchè così si fa solo male alla Juventus".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata