Juve, missione per Higuain. Marotta: Real attende prima nuovo tecnico

Madrid (Spagna), 9 giu. (LaPresse) - Potrebbe essere il giorno decisivo per il passaggio di Gonzalo Higuain alla Juventus. A Madrid, infatti, i vertici del club bianconero sono a colloquio con quelli della Casa Blanca proprio per sbloccare la trattativa che potrebbe portare il Pipita a Torino. L'occasione è il pranzo al 'Puerta 57', il ristorante dello stadio Santiago Bernabeu, a poche ore dal 'Corazon Classic Match' che vedrà opposte le vecchie glorie del Real Madrid e della Juve in un'amichevole a scopo benefico.

Al tavolo per la Juve il presidente Andrea Agnelli, il dg Beppe Marotta, spalleggiati dall'agente Fifa Ernesto Bronzetti. Sarà proprio quest'ultimo ad avere il compito di 'ammorbidire' la posizione di Florentino Perez che per Higuain vuole 30 milioni. La Juve è disposta a metterne sul piatto massimo 25, di conseguenza margini di trattativa ci sono ma non troppi.

"Per Higuain il Real Madrid vuole aspettare prima il nuovo allenatore, quindi non è sul mercato". Lo ha detto il direttore generale della Juventus Beppe Marotta ai microfoni di Sky Sport da Madrid, dopo l'incontro che i dirigenti bianconeri hanno avuto con il presidente madrileno Florentino Perez. "Con loro c'è un ottimo rapporto. Ne riparleremo dopo che sarà definita la posizione dell'allenatore, perchè sarebbe piacevole trattenere rapporti che non tocchino solo queste iniziative ma anche scambi di giocatori", ha aggiunto il dirigente bianconero.

Intanto la formazione della Juve che affronterà le leggende del Real sarà composta da Nicola Amoruso, Alessandro Birindelli, Fabio Cannavaro, Edger Davids, Ciro Ferrara,Giuliano Giannichedda, Vladimir Jugovic, Massimo Mauro, Zoran Mirkobic, Paolo Monterò, Pavel Nedved, Angelo Peruzzi, Gianluca Pessotto (all), Sergio Porrin, Fabrizio Ravanelli, Hsan Salhamidzic, Paulo Sousa, Stefano Tacconi, Moreno Torricelli e Igor Tudor. Tra le stelle del Real Madrid, giocheranno campioni del calibro di Karembeu, Butragueño, Buyo, Gordillo, Helguera, Illgner, Roberto Carlos, Redondo, Hierro e Morientes. Cannavaro e Zidane dovrebbero giocare un tempo con entrambe le squadre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata