Juve, Allegri: Voglio vincere tutto, per scudetto non c'è solo Roma

Torino, 12 nov. (LaPresse) - "Il primo obiettivo come trofeo è la Supercoppa italiana contro il Napoli, poi abbiamo la Coppa Italia, il campionato e la Champions, che è un traguardo fantastico, affascinante, difficile da raggiungere, ma l'ambizione deve essere quella di arrivare il più in alto possibile". Così Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, nel corso di una intervista esclusiva rilasciata al Tg1. Arrivato in estate al posto di Antonio Conte, il tecnico livornese a suon di risultati sta superando lo scetticismo iniziale dei tifosi. "Ho ereditato una squadra che per tre anni ha vinto lo scudetto e fatto grandissime cose e io, con un po' di intelligenza, sono arrivato a cambiare piano piano sistema di gioco", ha spiegato. "Avere un gruppo di italiani, di ragazzi che rappresentano anche il blocco della Nazionale, di grandi valori morali e tecnici, è la fortuna di un allenatore, ti aiuta a gestire il gruppo", ha spiegato ancora il tecnico bianconero. Infine sulla lotta per lo scudetto, secondo Allegri non c'è solo la Roma: "Garcia deve giustamente tenere alto il livello. La Roma sarà in lotta fino alla fine e anche il Napoli sta rientrando, sono convinto che per lo scudetto sarà lotta a tre fino alla fine".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata