Julio Cesar lascia l'Inter e va al Qpr. Strama: Vogliamo l'Europa

Milano, 29 ago. (LaPresse) - Con una nota sul suo sito internet, l'Inter comunica "che sono stati depositati negli uffici della Lega Serie A i documenti della risoluzione consensuale del contratto con Julio Cesar". Il portiere carioca nelle prossime ore diventerà un giocatore del Queens Park Rangers.

Sempre sul sito web del club nerazzurro c'è anche un bel saluto al portiere brasiliano: "È entrato nella storia dei grandi portieri dell'Inter. Sette stagioni, 300 volte in porta, parate leggendarie, energia straripante, carattere: Julio Cesar in nerazzurro è stato tutto questo. Grazie per aver combattuto con noi, per aver sfidato l'Italia, l'Europa e il Mondo, per aver urlato di gioia, per quel gesto inconfondibile che fai quando esci imbattuto a fine partita dalla nostra porta, grazie di averci difeso in campo e a volte anche fuori dal campo. Compi 33 anni fra qualche giorno, il 3 settembre, buon compleanno, Acchiappasogni, e buona fortuna di cuore da parte di tutta l'Inter!".

"L'abbiamo preparato e lo stiamo preparando con grandissima attenzione, per diversi motivi: il Vaslui è un ottima squadra che ha saputo metterci in difficoltà, soprattutto nei 20 minuti finali. La rabbia provata alla fine di Inter-Hajduk non la vogliamo più provare". Sbagliare è umano ma non perseverare. Sembra voler dire questo Andrea Stramaccioni a inizio conferenza stampa della vigilia di Inter-Vaslui.

Per il tecnico nerazzurro, la compagine romena "di non competitivo ha solo il nome; non vogliamo assolutamente sbagliare, l'Inter deve essere presente in Europa League". Per quanto riguarda la formazione, Stramaccioni ha concluso: "Siamo in emergenza a centrocampo, tanti giocatori non sono disponibili in questa parte del campo, spero che da qui a domani sera si possa recuperare qualcuno".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata