Inter, Palacio rischia 20 giorni stop. Pereira: Pensiamo all'Atalanta

Milano, 5 apr. (LaPresse) - Gli ultimi esami strumentali effettuati nella giornata di ieri sull'attaccante Rodrigo Palacio hanno evidenziato una lesione miotendinea di secondo grado del bicipite femorale sinistro. I tempi di recupero dall'infortunio - rende noto l'Inter - saranno valutati nei prossimi giorni.

"E' stata una brutta notizia, adesso però dobbiamo pensare alla partita di domenica e a coloro che possono fare il suo lavoro, anche se non sarà facile. Dobbiamo concentrarci e pensare esclusivamente a vincere contro l'Atalanta". Così il difensore dell'Inter Alvaro Pereira ai microfoni di Mediaset Premium. "Ora sono solo Cassano e Rocchi gli attaccanti disponibili e dobbiamo pensare alla possibilità che magari qualche calciatore offensivo si proietti più avanti e tutti insieme dobbiamo lavorare per permetterlo", ha aggiunto.

Sulle possibilità di raggiungere il terzo posto in classifica: "Tutti vogliamo quello, ci crediamo, adesso mancano ancora tante partite, ma dobbiamo fare bene già domenica con l'Atalanta. Inter migliore con le piccole? Tutte le partite sono difficili. Noi crediamo ancora nel terzo posto e sappiamo che anche i nostri tifosi ci credono. Io lavoro dal primo giorno che sono all'Inter per fare bene, ma la mia prestazione positiva con la Sampdoria è passata. Penso già alla prossima".

Sul rapporto con i suoi compagni, Pereira spiega che: "Zanetti mi ha aiutato tanto come lo ha fatto tutta la squadra. Con il capitano stiamo spesso insieme e con i nostri compagni abbiamo quella mentalità positiva che serve a fare bene". Infine, Pereira svela - o meglio conferma - il suo obiettivo personale: "Resta sempre quello di scendere in campo e mostrale la migliore condizione possibile per aiutare tutta la squadra".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata