Inter, Moratti: Eto'o? Al 90% è no. Ranieri in panchina a Catania

Milano (Italia), 13 ott. (LaPresse) - "Eto'o? Nulla da dire, ho letto i giornali, non ne so ancora niente, ho visto una reazione molto aggressiva da parte della società russa, ma è bene che sappiano che io non ne so niente, non ho mai avuto dialoghi né colloqui con Eto'o, quindi...". Lo ha detto il presidente dell'Inter, Massimo Moratti, all'ingresso del palazzo che ospita l'asta benefica a favore di Inter Campus e chiarisce la questione nata intorno a un possibile prestito dell'attaccante camerunese all'Inter, durante la pausa del campionato russo.

"Se mi piacerebbe come idea? È un'idea strana e poi io tendo a rispettare gli accordi che ho con la sua società. Che il giocatore ritornerebbe volentieri da noi non può che farmi piacere, ma penso sia inutile parlarne al momento perché sinceramente proprio ne so meno di voi. Un'opzione della quale si era già parlato al momento del suo trasferimento? No, assolutamente non si è mai parlato di una cosa del genere. Se lo spogliatoio accetterebbe un ritorno di Eto'o? Lui è ben visto, ma ripeto è inutile parlarne perché è una cosa che al 90 per cento è difficile si realizzi. Non ho le basi per poterne parlare".

È stato parzialmente accolto, intanto, il ricorso presentato dall'Inter in merito alla squalifica di Claudio Ranieri dopo l'espulsione nell'intervallo del match contro il Napoli. La Corte di Giustizia Federale ha tramutato la sanzione in ammonizione con diffida e ammenda di 10mila euro. Il tecnico, quindi, sarà regolarmente in panchina in occasione di Catania-Inter, in programma sabato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata