Inter, Mazzarri: Sono il primo tifoso della mia squadra, con Guarin si riparte da zero

Milano, 13 set. (LaPresse) - "Il mio interesse è nella squadra, io sono il primo tifoso della mia squadra". Il tecnico dell'Inter Walter Mazzarri ha risposto così in conferenza stampa a chi gli ha chiesto che tipo di accoglienza si aspetti domani a San Siro da parte dei tifosi nerazzurri in occasione della prima gara interna di campionato con il Sassuolo. "Il top per me è coniugare qualità con aggressività, sto lavorando per arrivare a questo - ha evidenziato - Spero di vederlo già domani, a me piace una squadra che giochi a calcio. Ho visto grande entusiasmo, spero di vedere sempre quest'atmosfera in uno stadio importante". Rispetto alla prima uscita con il Torino, Mazzarri si aspetta "ritmi più elevati, più velocità nel palleggio e nella verticalizzazione anche se la partita non era facile - ha spiegato - Fino alla tre quarti siamo arrivati bene, mi sarebbe piaciuto giocare in un altro modo ma in quella gara avevo solo un attaccante a disposizione". Contro i neroverdi invece l'Inter recupererà anche Palacio. "Non è al top ma atleticamente è un professionista pazzesco, si allena sempre a mille - ha sottolineato - Devo vedere se entrerà a partita in corso o dall'inizio. Ho recuperato due attaccanti che non avevo a Torino, spero di fare quello che non siamo riusciti, soprattutto i gol". A centrocampo è da valutare anche Medel. "E' un giocatore già maturo con caratteristiche che saranno molto utili alla squadra - ha evidenziato - L'abbiamo voluto perché pensiamo sia congeniale per quello che vogliamo fare in campo e per l'equilibrio che vogliamo dare alla squadra. E' arrivato acciaccato, oggi lo valuteremo". Una battuta anche su Fredy Guarin, dato in uscita per due sessioni di mercato consecutive ma rimasto in nerazzurro. "A me è sembrato carico e voglioso di ripartire da zero, come il primo giorno. Gli ho detto che da adesso inizia la sua vera storia importante con questa maglia - ha rivelato Mazzarri - Sarà impiegato dall'inizio quando starà bene. E' pronto ad entrare dalla panchina e va bene così per ora".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata