Inter, Mazzarri pronto all'esordio: Curioso vedere squadra in prima vera gara. Guarin non convocato

Milano, 30 ago. (LaPresse) - "Il Torino è una buona squadra a livello tecnico, con un bravo allenatore, giocano bene. Sarà un test probante, vero, sono curioso di come i ragazzi dopo il buon precampionato buono si comporteranno nella prima vera partita del campionato". Walter Mazzarri, allenatore dell'Inter, si proietta così all'esordio di domani sera dei nerazzurri, attesi in casa dei granata. In conferenza stampa il tecnico toscano si dichiara "fiducioso, cercheremo di esprimere il nostro calcio limitando il gioco altrui, come proviamo a fare in tutte le partite". Si affronta poi il tema mercato: "Se questa è l'Inter che volevo? Io parlo di chi ho a disposizione adesso", chiarisce il tecnico. "Sono contento di tutto, la società - prosegue - è stata chiara in base ai parametri esposti quest'estate ed è stato fatto un buon lavoro. C'è grande sinergia in tutti i reparti dell'azienda, spero che i nostri giocatori e la rosa che avrò a disposizione dopo questi ultimi giorni di mercato sia messa in condizione di rendere al massimo per le qualità tecniche che ha".

A Mazzarri viene chiesta la sua 'griglia di partenza': "Non sono tipo da pronostici. Ma mi sembra di poter dire, a parte le prime tre dell'anno scorso - sottolinea - che ci siano altre 4-5 candidate ad essere una sorpresa e a poter fare fastidio. Sarà un campionato più equilibrato rispetto all'anno scorso". In quanto alla possibilità di schierare l'uomo mercato Guarin, Mazzarri chiarisce: Deciderò dopo l'allenamento chi convocherò, devo capire chi sta bene e fare le mie considerazioni". "Le mie sensazioni rispetto all'anno scorso? I giocatori che erano già qui - analizza - sono tornati con lo stesso allenatore e questo è un vantaggio, non solo per gli schemi. Sanno già che cosa voglio quest'anno. Questo agevola il mio lavoro. L'anno scorso ero nuovo, dovevo capire le cose, c'erano delle situazioni da gestire. Tutto questo ha fatto sì che siamo partiti con le idee molto più chiare. Tante cose si son fatte e tante di buone ne vogliamo ancora fare".

Tra le note positive c'è Kovacic, schierato contro lo Stjarnan in Europa League da trequartista e autore di una prestazione strepitosa: "Contro la Lazio - ricorda Mazzarri - giocò da mezzala sinistra e fu l'artefice della vittoria. Sono due ruoli che può fare benissimo. È importante che riceva palla nella zona più congeniale a lui. Conta più il meccanismo della squadra che la definizione del ruolo. Lui sa cosa voglio e ora ha acquisito sicurezza e autostima. E' migliorato molto, nel tiro, nella continuità e nella fase difensiva. Il ragazzo è sulla strada buona".

Tre portieri, nove difensori, sette centrocampisti e tre attaccanti sono i convocati di Walter Mazzarri per la gara in programma allo stadio Olimpico di Torino contro i granata di mister Ventura. Non è stato convocato il centrocampista colombiano Fredy Guarin, ormai in partenza. Questo l'elenco dei convocati. Portieri: 1 Handanovic, 30 Carrizo, 46 Berni Difensori: 2 Jonathan, 5 Juan Jesus, 6 Andreolli, 14 Campagnaro, 15 Vidic, 22 Dodò, 23 Ranocchia, 33 D'Ambrosio, 55 Nagatomo Centrocampisti: 10 Kovacic, 17 Kuzmanovic, 18 Medel, 20 Obi, 44 Krhin, 88 Hernanes, 90 M'Vila Attaccanti: 7 Osvaldo, 9 Icardi, 97 Bonazzoli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata