Inter, Mancini: Incazzato nero per la sconfitta, atteggiamento sbagliato

Milano, 7 dic. (LaPresse) - "Sono incazzato nero per questa sconfitta, per l'atteggiamento del secondo tempo. Mentre sono felicissimo per i primi 45 minuti". Così Roberto Mancini, allenatore dell'Inter, commenta a Sky Sport la sconfitta interna contro l'Udinese. "È mancata la cattiveria, non possioamo abbattarci per un gol. Nel calcio capita di subire un gol, le partite durano 95 minuti e bisogna sempre reagire come abbiamo fatto nelle ultime partite. Dopo il pari avremmo dovuto continuare a giocare ma non l'abbiamo fatto e abbiamo subito anche il secondo gol", ha aggiunto il tecnico nerazzurro.

"Nel primo tempo abbiamo giocato veramente bene, abbiamo concesso niente. Siamo stati alti e aggressivi, abbiamo avuto tante palle per far gol. Nel secondo tempo abbiamo iniziato bene poi c'è stato un quarto d'ora di passaggio a vuoto in cui abbiamo lasciato giocare l'Udinese, subendo un gol perchè l'altro ce lo siamo fatti da soli", ha spiegato ancora Mancini.

Ancora Mancini sulla partita di questa sera: "Nel primo tempo partita non doveva finire 1-0, nel secondo è calata l'aggressività e dovevamo adattarci alle situazioni di gioco". Una situazione di classifica che inizia a complicarsi: "Conta fare punti e dobbiamo cercare di farli, anche a Roma la partita l'abbiamo buttata per dei nostri regali. Ora dobbiamo rimboccarci le maniche e andare avanti, prima o poi le cose cambieranno. Io credo nella squadra, dobbiamo cercare di avere più qualità negli ultimi trenta metri per chiudere le partite cosa che non abbiamo fatto nel primo tempo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata