Inter, Hernanes: Sono qui per vincere tutto. Thohir: Lui e D'Ambrosio servivano

Milano, 1 feb. (LaPresse) - "Nel calcio non c'è nulla di garantito ma crediamo di aver fatto del nostro meglio per rendere competitiva la squadra in questa stagione". Così Erick Thohir, presidente dell'Inter, all'uscita dall'Hotel di Milano dove ha alloggiato, prima di ripartire per l'Indonesia. Il magnate indonesiano ha fatto il punto sulla chiusura del mercato e sull'arrivo di Hernanes e D'Ambrosio. "Prima di tutto voglio ringraziare il presidente Lotito che ha permesso l'accordo. Credo che Hernanes e D'Ambrosio siano dei buoni acquisti per la squadra. Avevamo bisogno di giocatori per competere in questa stagione", ha spiegato Thohir.

Il presidente nerazzurro ha salutato poi i giocatori ceduti in prestito, come ad esempio Belfodil a Livorno. "Ringrazio anche alcuni giocatori che abbiamo ceduto in prestito, è importante per loro poter giocare in vista del Mondiale. E' giusto non essere egoisti e poi non è detto che non tornino all'Inter", ha dichiarato. Era questo il primo mercato di Thohir da presidente dell'Inter. "È stata una settimana emozionante e difficile, ma ce l'abbiamo fatta. Se lavoriamo duramente possiamo farcela", ha detto. Infine Thohir ha ribadito la piena sintonia e l'accordo con Mazzarri per tutte le operazioni di mercato. "Abbiamo preso una decisione collettiva, è importante lavorare cosi a livello di marketing e per la squadra", ha concluso Thohir.

"Sono molto contento, mi auguro di dare di ottenere il meglio da questa nuova avventura". Sono queste invece le prime parole di Hernanes da nuovo giocatore dell'Inter. "Sono contento per questa sfida e sono pronto ad affrontarla", ha aggiunto il Profeta a Sky. Hernanes ha già le idee chiare per quanto riguarda gli obiettivi da raggiungere: "Sogno di far bene, l'immagine che ho dell'Inter è quella della squadra che ha vinto tutto. Mi auguro che possa tornare a quel livello e vincere tutto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata