Inter, Handanovic: Abbiamo giocato male, l'Empoli andava più forte

Empoli (Firenze), 17 gen. (LaPresse) - "Penso si debba ammettere che oggi abbiamo giocato abbastanza male. L'avversario è stato più tosto di noi, andavano più forte, noi non tenevamo la palla, siamo stati un po' troppo indietro e abbiamo lasciato troppo libera la prima palla. Se la partita non si può vincere si pareggia, almeno non abbiamo preso gol, questa è la cosa positiva. Il resto si dimentica". Così il portiere dell'Inter Samir Handanovic ha commentato il pareggio a reti bianche ottenuto a Empoli nell'anticipo della 19/a giornata di Serie A. "Io sempre tra i migliori? Partita dopo partita, c'è sempre da parare. E' il mio lavoro - ha proseguito ai microfoni di Sky Sport - Ognuno deve dare il suo contributo alla squadra, magari la prossima partita sarà migliore un altro e farà due gol, speriamo". A chi gli evidenzia il passo indietro rispetto alla gara con il Genoa, l'estremo difensore sloveno ha ammesso che "siamo ancora in costruzione. Bisogna avere più personalità in certe zone del campo e giocarla di più - ha spiegato - Però anche l'avversario è stato bravo a pressare, non ci ha concesso nulla e bisogna dare merito anche a loro. Il terzo posto? C'è un gruppetto di squadre dove tutti vogliono il terzo posto e lottano per il terzo posto. Penso che si è conclusa l'andata, c'è tutto il girone di ritorno, bisogna migliorare e fare più punti possibile", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata