Inter, Ausilio scuote la squadra: Allenamento a Pasqua? Giusto, hanno riposato oggi

Milano, 4 apr. (LaPresse) - "Hanno riposato ieri e oggi, è giusto che domani si allenino e si presentino anche con l'atteggiamento giusto". Così il direttore sportivo dell'Inter Piero Ausilio ha commentato la decisione del tecnico Roberto Mancini di far allenare la squadra domani, nel giorno di Pasqua, alle 8.30 di mattina, dopo il pareggio in campionato ottenuto in casa con il Parma ultimo in classifica. "Sento Mancini parlare di primo responsabile per quello che è il suo ruolo, ma qui i responsabili sono tutti - ha proseguito il dirigente nerazzurro ai microfoni di Sky Sport - Non certo di meno quelle dei giocatori".

Sulle strategie da adottare in vista della prossima stagione, Ausilio ha evidenziato che "ci sono in giro tanti buoni esempi di calcio che si può fare a un certo livello con le idee, le risorse economiche ci saranno, ci saranno accorgimenti ma questo non vuol dire partire sconfitti - ha proseguito - Guardo al presente che è difficile ma guardo al futuro insieme a Roberto (Mancini, ndr) in cui stiamo facendo le cose al meglio per migliorare questa squadra". A chi gli chiede se l'Inter possa migliorare con più italiani in rosa, il ds nerazzurro ha sottolineato che "non è facile, il mercato italiano ha dei meccanismi e delle regole particolari, anche burocratiche, questo non vuol dire che non ci siano buoni giocatori, ma quei pochi che ci sono magari costano tanto". Per Ausilio "Mancini era un'opportunità e come tale l'abbiamo colta, speravamo di fare fin da subito qualche risultato in più per vedere la crescita della squadra già da quest'anno, ci serve solo più tempo - ha concluso - E' normale che qualche giocatore andava inserito, dico che i giocatori presi a gennaio sono funzionali al progetto di Mancini, ne aggiungeremo qualcun altro e cercheremo di farci trovare pronti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata