Infantino: Se eletto a presidenza Fifa, subito via a riforme

Torino, 30 nov. (LaPresse) - Subito via alla riforme in caso di elezione. E' quanto promette Gianni Infantino, candidato alla poltrona più alta della Fifa. "Le riforme non devono essere solo concordate, vanno anche attuate", ha spiegato l'attuale segretario generale della Uefa a skysports, a margine della cerimonia di consegna dei premi del calcio asiatico a Gurgaon, vicino a Nuova Delhi. "Quindi, sin dal primo giorno, il 27 febbraio (il giorno dopo le elezioni, ndr) si deve iniziare a farlo e io so cosa significa, facendolo giorno per giorno alla Uefa. So che cosa significano la buona governance, la trasparenza finanziaria, le strutture di cambiamento che vengono proposte". All'evento era presente anche lo sceicco Sheikh Salman, capo della Confederazione calcistica Asiatica. "E' il presidente di un'importantissima confederazione, la Afc. E' normale che qui abbia l'appoggio, come io ho quello dell'Europa", ha spiegato Infantino. "Anche il Sudamerica ha espresso il suo sostegno per me. Quello che spero e penso che accadrà è che potremo discutere tra di noi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata