Incidenti dopo Lecce-Carpi, 13 arresti e 25 perquisizioni

Lecce, 6 lug. (LaPresse) - La polizia di stato di Lecce sta eseguendo 13 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti responsabili di violenze e minacce nei confronti delle forze dell'ordine e degli stewards, in occasione dell'incontro di calcio, tenutosi il 16 giugno scorso, a Lecce tra la compagine locale e quella del Carpi, play-off per la promozione in serie B. Gli agenti della Digos hanno individuato gli autori delle aggressioni e danneggiamenti avvenuti al termine dell'incontro di calcio sia all'interno che all'esterno dello stadio 'Via del Mare' a Lecce e hanno eseguito 25 perquisizioni. Tra i destinatari dei provvedimenti vi è un soggetto residente a Palermo, autore tra l'altro dell'incendio a un mezzo della polizia, fatto che secondo gli agenti conferma lo storico 'gemellaggio' tra gli ultras locali e quelli palermitani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata