In 13mila a primo allenamento azzurri. Prandelli: Aspetto Barzagli

Cracovia (Polonia), 5 giu. (LaPresse) - "Barzagli? L'obiettivo è recuperarlo, ma per la prima partita sarà impossibile. Visto che è un giocatore importante e ha dato disponibilità aspetteremo fino all'ultimo minuto", così il ct Cesare Prandelli nella prima conferenza stampa dopo l'arrivo in Polonia.

Sul possibile impiego di De Rossi in mezzo alla difesa e l'utilizzo del 3-5-2, il tecnico azzurro chiarisce: "Siamo consapevoli delle difficoltà ma sarebbe sciocco non provare soluzioni diverse. Molti giocatori hanno in questi ultimi mesi giocato con questo modulo, lo stesso Daniele è arretrato tra i difensori della Roma. Non aggiungiamo un difensore bensì - evidenzia Prandelli - aggiungeremo un centrocampista".

"Ho scelto Astori, non Ranocchia che nell'ultimo allenamento a Parma si è stirato e quindi non è disponibile", chiarisce il ct sull'identità del giocatore messo in pre allarme nel caso Barzagli non riuscisse a recuperare. Sul morale della squadra, il tecnico azzurro spiega: "Vogliamo dimostrare la giusta determinazione per vivere un Europeo da protagonista. Abbiamo analizzato le situazioni di gioco e ho trovato un gruppo con grande senso di responsabilità. Nel momento in cui abbiamo pensato a soluzioni nuove - prosegue Prandelli - ho trovato consenso ed entusiasmo".

"Non ho nessun tipo di obiettivo, se non schierare squadra che sia tale fino al 90° minuto contro le avversarie". Sulla difficoltà nell'affrontare subito la grande favorita Spagna, spiega: "La cosa positiva è che arriviamo senza nessun tipo di preconcetto mentale, abbiamo grande concentrazione ed attenzione. L'aspetto negativo è che di fronte abbiamo la Spagna".

Sullo spirito con cui l'Italia arriva a questi Europei: "Avrei voluto arrivare con una serenità diversa ma abbiamo tanta forza d'animo, non ci scoraggeremo". Così il commissario tecnico della Nazionale Cesare Prandelli nella prima conferenza stampa dopo l'arrivo in Polonia. "L'entusiasmo in certi momenti - prosegue il mister azzurro - può venire meno, ma siamo partita da Pisa che c'era tanta gente e qui ci hanno aspettato 10mila persone. L'entusiasmo - evidenzia il mister azzurro - ce lo trasmette questa gente. A Zurigo nonostante la sconfitta c'era un entusiasmo straordinario. Dipenderà da noi ma dobbiamo tenercelo stretto, è un tesoro".

Circa 13mila tifosi hanno accolto gli Azzurri allo stadio Municipale di Cracovia per il primo allenamento della squadra di Prandelli. Dopo qualche giro di campo di corsa, la squadra ha dato vita a una partitella a metà campo che ha visto tra i protagonisti anche Mario Balotelli, apparso completamente recuperato dopo il leggero affaticamento muscolare accusato ieri in allenamento. Alla partitella non hanno partecipato Maggio, che ha lavorato in palestra, e Barzagli. Al termine dell'allenamento gli Azzurri hanno raggiunto a Wieliczka l'albergo che ospiterà il ritiro in Polonia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata