Il paradosso di Mancini: Al City non ho abbastanza giocatori

Manchester (Regno Unito), 19 set. (LaPresse) - "Non ho giocatori in questo momento. Posso solo cambiare i terzini. Ho solo due centrocampisti, perché James (Milner, ndr) e Nigel (De Jong, ndr) sono infortunati". Sono le paradossali dichiarazioni di Roberto Mancini alla vigilia del match di campionato contro il Birmingnam. Nonostante il miliardo di dollari speso in tre anni dallo sceicco Sheikh Mansour, il manager del City è alle prese con un vero e proprio rebus a centrocampo, tanto che potrebbe essere costretto a schierare dall'inizio Owen Hargreaves, reduce da due anni di quasi totale inattività. "Ho bisogno di parlare con Owen e martedì decideremo se giocherà, ma probabilmente lo farà", ha detto Mancini. "Fisicamente è recuperato, ma non è al 100 per cento. Ha nelle gambe non più di 45 minuti", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata