Il Milan cala il tris e conquista il derby: notte fonda Inter
Stracittadina milanese senza storia: Mancini espulso al 50'

Tris Milan, notte fonda Inter. Il 164esimo derby di Milano in Serie A finisce 3-0 per i rossoneri, ora a 36 punti, a -5 dai cugini. Alex apre le danze al 35' di testa, Bacca raddoppia al 73' dopo il rigore sbagliato da Icardi (70') e Niang firma il tris al 77'. Serata storta per Roberto Mancini: ko contro l'amico Sinisa Mihajlovic ed espulso per proteste al 50'.


Il Milan si affida a Bacca e Niang in attacco. Honda trova spazio a destra a centrocampo e Kucka fa coppia con Montolivo in mediana. Al centro della difesa c'è Alex con Romagnoli. Primo derby per Donnarumma tra i pali. L'Inter, senza Icardi dall'inizio, è spregiudicata almeno nel modulo e parte con Perisic e Ljajic larghi a destra, in appoggio a Jovetic ed Eder in avanti. Quando i nerazzurri attaccano, è un 4-2-4 che si trasforma in 4-4-2 in fase difensiva. Santon e Juan Jesus sono gli esterni là dietro. Pronti, via Kucka salta di testa e Handanovic non si fa sorprendere. Al 6' Eder scaccia l'emozione dell'esordio, ma in volo d'angelo non riesce ad indirizzare verso la porta da due passi di testa. È il momento dell'Inter: ci prova anche Brozovic da fuori e Donnarumma dice di no in due tempi. Si rifà vedere in avanti, invece, il Milan al 16': tiro-cross di Kucka dopo una fuga a destra, Handanovic respinge. La squadra di Mihajlovic alza il pressing e prende le misure, ma al 34' Jovetic fa suonare la sveglia con un mancino dentro l'area controllato dal portiere. Poi, al 35', Miranda salva su Honda in agguato. Pochi secondi dopo Alex sblocca il derby: salta di testa, sovrasta Santon e trasforma nell'1-0 un cross al bacio del giapponese da destra. Ancora, Donnarumma in uscita quasi al limite dell'area con le mani spaventa la San Siro rossonera, ma l'Inter non riesce ad approfittarne.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata