Ibrahimovic miglior giocatore svedese per la nona volta, il ricordo commosso del fratello

Stoccolma (Svezia), 11 nov. (LaPresse) - Zlatan Ibrahimovic ha vinto per la nona volta nella sua carriera il Pallone d'Oro di miglior giocatore svedese dell'anno, l'ottava consecutiva. Il 33enne attaccante del Psg, ex Juventus, Inter e Milan, ha vinto questo premio per la prima volta nel 2005 e dal 2007 non è mai stato battuto da nessuno.

"Io vivo ancora il mio sogno d'infanzia", ha dichiarato Ibrahimovic nel corso della cerimonia a Stoccolma. Rientrato nel big match di Ligue 1 contro l'OM dopo sette settimane di assenza per un infortunio al tallone, la stella svedese si prepara al doppio confronto con la sua Nazionale contro il Montenegro, sabato per le qualificazioni a Euro 2016, e contro la Francia in amichevole a Marsiglia il 18 novembre.

Ibrahimovic nel corso della cerimonia ha poi ricordato due ex giocatori svedesi scomparsi da poco: l'ex centrocampista del Bologna Klas Ingesson, stroncato a 46 anni da un mieloma multiplo e Pontus Segerstrom, morto a 33 anni per un tumore al cervello.

Alla serata di gala organizzata dal quotidiano svedese Aftonbladet, Ibrahimovic era accompagnato dalla moglie Helena Seger. Nel corso del discorso tenuto dopo la premiazione, Ibra ha parlato con commozione anche della morte del fratello. "C'è una vita fuori che è molto più importante di questa. Che possano riposare in pace", ha detto Ibrahimovic prima di lasciare il palco in lacrime accolto dalla standing ovation del pubblico presente in sala.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata