Ibrahimovic chiude la porta al Milan: Al Psg sono felice

New York (Usa), 25 lug. (LaPresse) - Zlatan Ibrahimovic chiude la porta e spegne i sogni del Milan che lavora per un suo ritorno a San Siro. "Ho ancora un anno di contratto, sono un giocatore del Paris Saint Germain e sono felice in questo club": così l'attaccante svedese, corteggiato dai rossoneri, ha chiarito in un'intervista concessa ad Espn dagli Stati Uniti, dove si trova in tournée con i campioni di Francia. "Ho fatto grandi cose in questi tre anni, la squadra è fantastica e ho a fianco grandi giocatori", ha proseguito Ibrahimovic elogiando poi Parigi: "Vivo nella migliore città in Europa, quindi mi sto divertendo". Quanto alle voci che lo vogliono prossimo all'addio al club francese, ha sottolineato che "ci saranno sempre. Sono felice per l'interesse ma io sono un giocatore del Psg".

Ibra ha quindi manifestato soddisfazione per il bilancio della squadra nella passata stagione: "Penso che abbiamo fatto bene. Certo possiamo fare molto di più e spero che in questa stagione faremo meno errori". E ha esaltato le ambizioni della proprietà del club: "Stanno investendo molto per diventare, se non il più grande club, uno dei più grandi club del mondo. Il Chelsea dieci anni fa era nella stessa condizione". La certezza dello svedese è che per adesso non pensa di smettere: "Continuerò a giocare finché sentirò che devo migliorare. Il giorno in cui non succederà più sarà il momento di smettere, perché non sono il giocatore che gioca solo per il suo nome o per la storia che ha".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata