Hiddink: Chelsea deve guardarsi allo specchio

Londra (Regno Unito), 23 dic. (LaPresse/PA) - Il neo tecnico del Chelsea Guus Hiddink ha invitato i propri giocatori a "guardarsi allo specchio" dopo l'addio di Mourinho alla panchina dei Blues. "Ieri ho parlato alla squadra e naturalmente abbiamo discusso anche un po' del passato - ha evidenziato in conferenza stampa l'allenatore olandese - Perché io sono qui, le ragioni per cui siamo in basso. D'altra parte ho spiegato che sono cose che succedono nel calcio. Voglio che tutti si guardino allo specchio, non solo per due secondi, ma più a lungo. Non possiamo ignorare quanto è successo nel passato ma ho chiesto di essere guardarsi allo specchio, di essere ipercritici e dare il meglio per la squadra. I ragazzi devono guardare avanti".

In occasione della partita vinta la scorsa settimana per 3-1 contro il Sunderland, Didier Drogba era seduto accanto a Hiddink e Abramovich. Pur essendo sotto contratto con il Montreal Impact in Major League molte voci ritengono che l'ivoriano possa occupare nel breve periodo un ruolo sotto la gestione Hiddink. "Ho lavorato con lui cinque o sei anni fa e sono stato felice di avere un professionista in squadra - ha spiegato il manager olandese - E' già una leggenda in questo club. L'unica cosa è che in questo momento sta giocando a Montreal".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata