Harlem Shake, anche la Juve 'contagiata' dal tormentone web del 2013

Torino, 8 mar. (LaPresse) - La febbre dello 'Harlem Shake' ha colpito anche la Juventus. Il tormentone del momento su Internet, già interpretato da squadre di calcio come il City e nel basket da Miami e Denver, oltre a tantissime altre parodie, ha infatti 'fatto irruzione' nella conferenza stampa cui hanno preso parte Bonucci, Quagliarella, Pogba e Vidal. I quattro giocatori bianconeri si sono presentati regolarmente al Media Center di Vinovo e hanno iniziato il loro incontro con i giornalisti. Tutto sembrava doversi svolgere regolarmente, fino a quando, durante l'intervento di Bonucci, in sala stampa si è materializzata una zebra. In quel momento, è partito l'Harlem Shake. I bianconeri hanno seguito alla perfezione il tormentone che sta impazzando sul web, esploso con un video dove gruppi di persone si producono in uno sketch comico accompagnato dalle note della canzone.

A Bonucci, vestito da boyscout, a Vidal, vestito da re con tanto di corona, a 'Zorro' Pogba e a Quagliarella in versione Johnny Bravo, si è unito anche Alessandro Matri in versione Dragon Ball, come si vede nel video postato sul sito ufficiale del club bianconero. Tutti insieme si sono lasciati trascinare dalla hit del momento. La regia, svela la Juventus, "non poteva che essere affidata ad Andrea Pirlo che da dietro le quinte non si è perso un attimo dello sfrenato ballo dei compagni", spiega il club. Terminata la musica, Bonucci e compagni sono tornati ad indossare abiti 'civili' e l'ambiente è tornato alla calma. Il variopinto show dei bianconeri è l'occasione per lanciare una divertente iniziativa che coinvolge i tifosi: il club invita a mandare il proprio 'Harlem Shake', con tema Juventus, naturalmente. "I vostri '30 secondi di follia' saranno scrupolosamente selezionati e i migliori verranno ripubblicati sui canali bianconeri", comunica la società bianconera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata