Harakiri Napoli, Bologna lo beffa nel finale con Portanova

Napoli, 16 dic. (LaPresse) - L'harakiri del Napoli regala alla Juventus il titolo di campione d'inverno con due turni di anticipo. Al San Paolo la squadra di Mazzarri, in vantaggio fino a quattro minuti dalla fine, si fa rimontare dal Bologna in un finale pazzesco. La banda Pioli compie l'impresa, uscendo dal San Paolo con un 3-2 insperato alla vigilia. I bianconeri ringraziano. Per la squadra di Conte, vittoriosa oggi contro l'Atalanta, miglior weekend non poteva esserci: con le sconfitte delle dirette inseguitrici (azzurri stesi dal Bologna, Inter fermata nell'anticipo della Lazio) si può già parlare di mini fuga.

Primo tempo di sofferenza per i padroni di casa, che dopo dieci minuti sono già sotto: sul cross dalla sinistra di Cherubin, Gabbiadini è bravissimo nel colpire di controbalzo e superare De Sanctis. Lavoro per le moviole al 23': il colpo di testa vincente di Gilardino sul traversone di Diamanti viene annullato da Valeri per un fuorigioco. Episodio da rivedere. I campani provano la reazione, ma si infrangono contro il muro eretto dalla retroguardia degli emiliani. Nella ripresa, bastano cinque minuti a Gamberini per riequilibrare i conti: sulla respinta corta di Agliardi, reattivo nel dire 'no' a Insigne, il difensore azzurro è lesto nell'anticipare tutti e segnare a porta sguarnita. Il gol regala la scossa al Napoli che concretizza il sorpasso al 25' con Cavani, che devia di testa il cross di Insigne dalla sinistra. Per la squadra di Mazzarri sembra fatta.

Invece, in un finale pirotecnico, il Bologna prima pareggia al 41' con una spettacolare mezza rovesciata di Kone, sul cross di Garics, poi tre minuti dopo trova la rete della vittoria con l'incornata di Portanova sul cross di Diamanti. Al rientro dai quattro mesi di squalifica in seguito al processo calcioscommesse, il difensore rossoblù firma una rete pesantissima che può regalare la svolta al campionato del Bologna (ora a +3 dalla zona retrocessione) e, forse, indirizzare il destino della lotta scudetto. Per il Napoli, seconda battuta d'arresto dopo il ko di San Siro con l'Inter: per la squadra di Mazzarri, scivolata a -8 dalla Juventus, il momento è delicato.

NAPOLI-BOLOGNA 2-3

Marcatori: pt 10' Gabbiadini; st 5' Gamberini, 25' Cavani, 41' Kone, 44' Portanova.

Napoli: De Sanctis; Gamberini (st 22' Campagnaro), Cannavaro, Britos (st 1' Pandev); Maggio, Behrami, Inler, Zuniga; Hamsik; Insigne (st 27' Dzemaili), Cavani. All. Mazzarri.

Bologna: Agliardi; Motta (st 19' Garics), Portanova, Antonsson, Cherubin; Krhin (st 32' Kone), Guarente (pt 40' Morleo); Diamanti, Taider, Gabbiadini; Gilardino. All. Pioli.

Arbitro: Valeri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata