Hamilton: Gara sarà un'incognita, ma credo avremo buona macchina. Ricciardo: Spero nel podio

Shanghai (Cina), 19 apr. (LaPresse) - "Ieri non è stata una buona giornata per me, la macchina non era ottima, abbiamo fatto alcuni cambiamenti durante la notte ma oggi era bagnato quindi non ho idea se abbiamo preso la direzione giusta. La gara sarà un po' un'incognita, ma non credo siamo lontani dall'avere una buona macchina". Il pilota della Mercedes Lewis Hamilton dopo aver conquistato la pole position nel Gran Premio di Cina si è già focalizzato sulla gara di domani. "Dovevamo risparmiare le gomme - ha aggiunto in conferenza stampa a proposito del fatto di non essere sceso in pista nelle ultime prove libere - Gli altri hanno fatto qualche giro, ma è stato un rischio, abbiamo pensato che non c'era bisogno di uscire. Non credo sia grandioso per i fan il fatto di non avere una gran quantità di gomme, è una restrizione così come quella del chilometraggio dei motori".

RICCIARDO - "Non vedo l'ora che venga domani, sono convinto che potremo stare davanti anche sull'asciutto. Speriamo di poter salire sul podio, poi vedremo quale sarà la strategia giusta tra due o tre pit stop". Il pilota della Red Bull Daniel Ricciardo è ottimista in vista della gara nel Gran Premio di Cina, quarto appuntamento del Mondiale di Formula Uno, dopo il secondo posto ottenuto nelle prove ufficiali. "E' un circuito impegnativo, lo è ancor più sul bagnato, trovare la traiettoria giusta è piuttosto complesso - ha aggiunto l'australiano in conferenza stampa - Ci è voluto un po' per comprenderlo ma alla fine ci siamo riusciti".

ROSBERG - "Qualche errore in Q3? Il pilota voleva troppo. Non è cambiato niente, andavo già meno veloce, ho avuto difficoltà nei freni, è stato questo il problema di oggi". Il pilota della Mercedes Nico Rosberg fa autocritica dopo il quarto posto ottenuto nelle prove ufficiali del Gran Premio di Cina, a più di un secondo dal compagno di squadra Lewis Hamilton che ha conquistato la pole. "Preoccupato dalle Red Bull? Abbiamo già visto che sul bagnato sono più vicini - ha aggiunto il tedesco ai microfoni di Sky Sport - Ma il mio compagno di squadra ha fatto un bel tempo, abbiamo un bel distacco. Sono io ad essere un po' lontano da dove dovrei essere".

VETTEL - "Rispetto a ieri mancano le Ferrari. Sapevamo che sul bagnato potevamo essere un po' più vicini alle Mercedes". Così il pilota della Red Bull Sebastian Vettel ha commentato il terzo posto ottenuto nelle prove ufficiali del Gran Premio di Cina, quarto appuntamento del Mondiale di Formula Uno. "Dicono che il tempo domani dovrebbe essere buono, ma qui è sempre incerto bisognerà aspettare domani e vedere - ha sottolineato in conferenza stampa - ci aspettiamo l'asciutto e di poter chiudere a una posizione simile a quella da cui partiremo". Il quattro volte campione del mondo non è però ancora del tutto soddisfatto. "Non sono dove vorrei essere, molte cose sono cambiate quest'anno, è una formula diversa - ha aggiunto ai microfoni di Sky Sport - Ci dobbiamo abituare, so di non essere ancora al 100% ma sto lavorando duro per arrivarci. Ricciardo ancora davanti a me? E' positivo per lui, abbiamo la stessa macchina, se lui va più veloce vuol dire che ha fatto un lavoro migliore, altrimenti l'ho fatto io, è bello avere un compagno di squadra che mi mette in difficoltà. L'anno è lungo e tante cose possono succedere, è positivo che stiamo andando entrambi nella stessa direzione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata