Guinness Cup, Roma-Real Madrid 1-0: Totti affossa i Blancos, lite Keyta-Pepe

Dallas (Texas, Usa), 30 lug. (LaPresse) - Un gol di Francesco Totti nel secondo tempo consente alla Roma di battere il Real Madrid di Carlo Ancelotti nella seconda partita della Guinness Champions Cup, torneo amichevole che si disputa negli Stati Uniti. La partita è stata caratterizzata dall'invasione di campo di alcuni spettatori che hanno sventolato una bandiera della Palestina. Un successo importante per i giallorossi di Rudi Garcia, anche se di fronte ad un Real Madrid senza gran parte dei suoi fuoriclasse.

Prima del fischio di inizio gli animi delle due squadre si erano surriscaldati per il mancato saluto del neo acquisto della Roma Seydou Keita al difensore portoghese del Real Pepe. Keita, ex Barcellona, ha stretto la mano a Sergio Ramos ma si è rifiutato di fare la stessa cosa con Pepe, che ha reagito cercando il contatto fisico. Immediata la reazione degli altri giocatori delle due squadre intervenuti per dividerli. Keita ha anche lanciato una bottiglietta d'acqua verso Pepe, senza colpirlo. Tra i due ci sono vecchie ruggini che risalgono ai tempi in cui il centrocampista maliano giocava nel Barcellona. Durante un Clasico valido per la Supercoppa di Spagna del 2011, Pepe insultò Keita in modo razzista definendolo "scimmia", un episodio che l'ex giocatore blaugrana non deve aver dimenticato. Per fortuna durante la partita non ci sono stati altri strascichi.

Nel primo tempo la Roma tiene bene il campo, anche se è il Real a rendersi maggiormente pericoloso prima con un colpo di testa di Ramos che sfiora la traversa e poi con un tentativo di Bale fermato da Benatia. Il primo sussulto della Roma al 37' con Adem Ljajic che calcia alto da buona posizione, prima dell'intervallo il portiere romanista Skorupski e Benatia dopo salvano il risultato sue due conclusioni di Vasquez e Pepe.

In avvio di secondo tempo Roma in vantaggio al 13': Florenzi se ne va sulla destra e mette al centro una palla per il capitano Totti che mette in rete al volo di destro. Passano solo due minuti e la squadra di Garcia sfiora anche il raddoppio con Totti che serve Ljajic, il cui destro di prima intenzione termina fuori di un soffio. Il Real prova a reagire con un tiro di poco fuori di Isco, ma nel finale è ancora la Roma ad andare vicina al gol con Borriello. Vince la Roma, che resta in corsa per la qualificazione alla fase finale del torneo. Prossimo appuntamento per i giallorossi la sfida tutta italiana contro l'Inter, mentre il Real di Ancelotti se la vedrà con il Manchester United.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata