Guardiola: Bayern grande, ma Spagna ha raggiunto livelli altissimi

Barcellona (Spagna), 1 mag. (LaPresse) - "Bayern e Barcellona sono due squadre fantastiche. Sono squadre che hanno avuto un dominio speciale e hanno vinto i loro campionati meritatamente". Così Pep Guardiola parla di Barcellona e Bayern Monaco, in una intervista al quotidiano colombiano El Tiempo. L'ex tecnico blaugrana è a Bogotà per prendere parte a una conferenza su leadership e lavoro, in cui ha parlato delle sua esperienza come allenatore, dell'influenza che ha avuto su di lui Johan Cruyff e di Leo Messi.

Guardiola ha anche commentato l'altra semifinale tra Real Madrid e Borussia Dortmund. "E' stata una partita molto emozionante. Il risultato all'andata è stato pesante per il Real Madrid - ha detto il prossimo tecnico del Bayern - ma al Bernabeu non si può mai dire che la partita sia finita fino al triplice fischio dell'arbitro. Dico questo per esperienza". Da futuro tecnico dei bavaresi, a Guardiola è stato chiesto del momento importante che vive il calcio tedesco: "E' stato un anno molto interessante. Ma il calcio spagnolo - sottolinea - grazie a due persone molto importanti come Luis Aragonés e Vicente Del Bosque ha raggiunto livelli molto alti. La Premier League in Inghilterra è sempre tra i primi tre (campionati, ndr), mentre l' Italia è calata un po'". Parlando della sua carriera, Guardiola ha citato anche "Carlo Mazzone in Italia" come uno degli allenatori più importanti con cui ha lavorato. Per quanto riguarda, Messi, infine, l'ex tecnico del Barça ha detto: "E' stato fondamentale per la mia crescita come allenatore. Tutti i grandi giocatori come lui hanno una incidenza enorme".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata