Guardiola avverte il Barca: Credo che il Milan segnerà un gol

Barcellona (Spagna), 2 apr. (LaPresse) - "Dobbiamo affrontare la gara pensando che il Milan segnerà un gol. Credo che succederà. Per questo dobbiamo trovare la formula per creare molte opportunità offensive contro una squadra così forte in difesa", parole del tecnico del Barcellona, Pep Guardiola, in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Milan. "In Italia il Milan domina le partite - ha aggiunto - se siamo nel nostro miglior momento? Sinceramente non lo so". C'è stato spazio pure per una battuta sulle condizioni di Xavi, dato in dubbio: "Se ho deciso di convocarlo è perché è nelle condizioni di giocare", ha spiegato.

Guardiola ha voluto mettere tutti in guardia: "Dobbiamo giocare una gara dal ritmo alto con molta intensità. Il Milan ci può mandare a casa. Sarà vitale avere il dominio della gara", ha spiegato. Infine il tecnico ha parlato di quello che è un suo grande orgoglio: "Lottare per la quinta volta consecutiva per entrare nelle semifinali di Champions League".

In precedenza aveva parlato anche il capitano dei catalani Carles Puyol: "E' una finale e conta solo vincere. Non c'è margine di errore", ha spiegato. "La nostra idea è di fare il nostro gioco tenendo conto che davanti abbiamo una grandissima squadra - ha aggiunto - noi sappiamo giocare in un modo solo: attaccando ed quello che faremo". Puyol ha parlato anche di Zlatan Ibrahimovic: "è uno dei migliori attaccanti del mondo. Corpo a corpo non si può lottare con lui e tecnicamente è molto forte" e della polemica sul campo di San Siro: "il loro stadio è molto chiuso - ha spiegato - non credo sia colpa del Milan. Comunque domani il nostro terreno sarà perfetto e questo ci permetterà di giocare il nostro calcio migliore".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata