Grecia, Katidis esulta con saluto nazista, escluso a vita da Nazionale

Atene (Grecia), 17 mar. (LaPresse) - Il centrocampista dell'AEK Atene Giorgos Katidis è stato escluso a vita da tutte le nazionali della Grecia per dopo aver esultato dopo un gol effettuando un saluto nazista. In un comunicato ufficiale, la Federazione greca ha definito il gesto del giocatore "un insulto profondo a tutte le vittime della brutalità nazista". Ieri, il 20enne Katidis ha effettuato il saluto nazista dopo aver segnato il gol della vittoria nel 2-1 dell'AEK contro il Veria.

Il gesto ha provocato l' immediata reazione negativa sui vari social media. Katidis ha successivamente chiesto scusa in TV e via Twitter, giustifidandosi con il fatto di non conoscere il significato del gesto fatto. L'AEK e la Lega stanno valutando se prendere provvedimenti separati nei confronti del calciatore. L'AEK potrebbe anche essere penalizzato. I tifosi dell' AEK hanno rilasciato una dichiarazione chiedendo l'immediato allontanamento di Katidis da parte del team.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata