Governo: nulla di fatto, Bersani perde terreno anche in quota
ROMA - "L'esito delle consultazioni non è stato risolutivo" e il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano accerterà personalmente "gli sviluppi possibili del quadro politico istituzionale". Si sono concluse con un nulla di fatto le consultazioni del premier incaricato di formare il nuovo governo Pier Luigi Bersani e ora tutto è di nuovo in mano al capo dello Stato. Una situazione estremamente incerta che si ripercuote anche sulle lavagne dei bookie. Un Governo affidato a Bersani ora si gioca a 2,88 (esattamente una settimana fa era a 1,79) sulla lavagna dei bookie esteri, mentre la prima scelta rimane l'opzione di un qualsiasi altro candidato, scesa a 1,34. Abbassata anche la quota per Beppe Grillo che rimane comunque a doppia cifra ma è passato da 28,00 a 19,00. SA/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata