Golf, si chiude un 2016 di vittorie per Royal Park I Roveri
Tra i trofei anche la conquista, per la prima volta, della Coppa Italia

Dodici mesi ricchi di vittorie sportive: si chiude così il 2016 del Royal Park I Roveri di Torino, tra la conquista per la prima volta della Coppa Italia e la vittoria del Campionato nazionale Ragazzi 'Silvio Marazza' da parte del giovane e promettente Pierfrancesco de Col. Un primato sia nazionale che regionale, con I Roveri in testa alla classifica dei Campionati piemontesi individuali maschili e femminili, che hanno visto primeggiare rispettivamente Carlo Casalegno e Carlotta Lanzi.

Quattro medaglie d'oro a cui si aggiungono le tre d'argento conquistate nei Campionati a squadre Assoluti A1 maschile, grazie a Carlo Casalegno, Alessandro Aloi, Riccardo Leo, Takayuki Matsui e Zenjiro Matsui, nei Campionati a squadre Under 18 maschile 'Trofeo Emilio Pallavicino', con Riccardo Leo, Luca Pirollo, Lorenzo Bruzzone e Piefrancesco De Col, e nel Campionato nazionale Cadetti, sempre con De Col. Non sono mancati anche i grandi eventi, come i Campionati internazionali maschili Agis, uno dei più importanti appuntamenti sportivi dedicati ai golfisti senior che a fine settembre ha visto a Torino otre 200 giocatori da 17 nazioni, così come i riconoscimenti internazionali. I Roveri infatti sono stati giudicati miglior green d'Italia e medaglia d'argento europea per la miglior offerta culinaria nella classifica 2016 della World of Leading Golf, organizzazione che riunisce i club più noti e apprezzati di quasi 20 paesi. Un anno di lavoro intenso che premia, ancora una volta, tutto il management e il team del Performance Center guidato da Donato Di Ponziano, con lo staff di professionisti tra cui spiccano i nomi di David Carvallo, Giuseppe Bertaina, Alberto Biglia, Alberto Brandi e Alberto Campanile.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata