Goetze: Juve osso duro ma Bayern vuole arrivare in finale
L'attacca pensa alla sfida coi bianconeri della prossima settimana

 "La Juve sarà un osso duro, ma bisogna sempre essere pronti nei momenti che contano". Così Mario Goetze, attaccante del Bayern Monaco, nel corso di una lunga intervista concessa all'agenzia cinese Xinhua in vista degli ottavi di finale di Champions League contro la Juventus. Il  Bayern ha perso diversi giocatori per infortunio, soprattutto in difesa. "Naturalmente non è il massimo ma dobbiamo convinvere con questa situazione e la cosa più importante importante è che siamo determinati a raggiungere il turno successivo e raggiungere la finale. Siamo abbastanza fiduciosi", ha dichiarato il giovane attaccante tedesco obiettivo di mercato in estate proprio dei bianconeri.

 

Essere eliminati dalla Juve negli ottavi e non arrivare almeno in finale sarebbe una grande delusione per il Bayern. "Siamo concentrati su quello che è l'obiettivo più importante. Questo ti aiuta a rimanere concentrati. Ma le previsioni nel calcio sono difficili da fare", ha spiegato ancora il giocatore che con un suo gol ha deciso la finale dei Mondiali 2014. Fra pochi mesi Pep Guardiola lascerà il Bayern Monaco per raggiungere Manchester City, per Goetze non è però un problema convivere con questa situazione. "L'allenatore e tutto il suo staff sono una parte importante del nostro team. Vogliamo tutti un lieto fine. Dobbiamo solo restare uniti e concentrati sui nostri obiettivi", ha detto Goetze. La prossima estate arriverà in Germania Carlo Ancelotti come nuovo allenatore. "Ho letto cose molto positive su di lui ma personalmente non lo conosco. Si vede che è un allenatore speciale. Ho parlato di lui con Toni Kroos che ha avuto Ancelotti al Real Madrid, mi ha parlato molto bene di lui", ha rivelato Goetze. "Non vedo l'ora di lavorare con lui in estate ma prima di parlare di una persona devi lavorarci insieme", ha concluso Goetze.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata