Giro d'Italia: Visconti doma il Galibier, Nibali consolida la maglia rosa

Col du Galibier (Francia), 19 mag. (LaPresse) - Giovanni Visconti della Movistar ha vinto la 15/a tappa del Giro d'Italia, la Cesana Torinese-Col du Galibier di 145 chilometri. Lo scalatore siciliano ha preceduto di una quarantina di secondi il colombiano Carlos Alberto Betancur della AG2R La Mondiale, terzo posto per il polacco Przemyslaw Niemiec della Lampre Merida. Vincenzo Nibali conserva la maglia rosa di leader della corsa. Grazie all'abbuono Betancur sfila la maglia bianca a Majka. La tappa è stata incerta fino all'ultimo, accorciata di 4.250 metri ieri sera con il traguardo posto non alla sommità del passo del Galibier ma in località Les Granges, dove sorge il monumento dedicato a Marco Pantani. Il gruppo ha scalato nell'ordine il Moncenisio, il Col du Télégraphe e infine il Col du Galibier.

"Dietro questa vittoria c'è un anno e mezzo di sacrificio. L'anno scorso ero andato a casa proprio alla 15/a tappa per un problema che poi mi sono portato dietro per diverso tempo". Così Giovanni Visconti commenta ai microfoni della Rai la vittoria nella 15/a tappa del Giro d'Italia con arrivo al Galibier. "Oggi ho scaricato tutta la rabbia sui pedali, ho pensato alla famiglia e ai miei figli. Poi qui c'è Marco (Pantani, ndr), siamo nati lo stesso giorno e mi sono fatto il regalo più bello", ha aggiunto il siciliano della Movistar.

Lo scalatore siciliano ha preceduto di una quarantina di secondi il colombiano Carlos Alberto Betancur della AG2R La Mondiale, terzo posto per il polacco Przemyslaw Niemiec della Lampre Merida. Vincenzo Nibali conserva la maglia rosa di leader della corsa. Grazie all'abbuono Betancur sfila la maglia bianca a Majka. La tappa è stata incerta fino all'ultimo, accorciata di 4.250 metri ieri sera con il traguardo posto non alla sommità del passo del Galibier ma in località Les Granges, dove sorge il monumento dedicato a Marco Pantani. Il gruppo ha scalato nell'ordine il Moncenisio, il Col du Télégraphe e infine il Col du Galibier.

Finale di tappa d'altri tempi, con i corridori che hanno trovato neve, pioggia e freddo oltre i 2mila metri del Galibier. Eccezionale, comunque, il lavoro degli organizzatori e delle autorità italiane e francesi che hanno reso possibile l'arrivo su una delle vette storiche del ciclismo mondiale. La tappa è stata caratterizzata dalla fuga iniziale di un gruppo composto dall'olandese Pieter Weening della Orica GreenEdge, Stefano Pirazzi, Manuel Bongiorno della Bardiani CSF, Matteo Rabottini della Fantini Vini, Robinson Chalapud della Colombia, Visconti e Rubiano Chavez della Androni Venezuela. Il vantaggio dei sette raggiunge un massimo di 5'30" sul gruppo maglia rosa. Sul Telegraphe si fraziona il drappello al comando.

Rimangono in testa solo Pirazzi e Weening, poi ripresi da Visconti e Rabottini. Nel frattempo dietro si scatena la bagarre, con Gesink, Martinez, Henao , Kiserlovski e Di Luca che provano ad uscire. Visconti passa per primo al GPM del Col du Télégraphe. Dopo di lui a 50" nell'ordine Pirazzi, Weening e Rabottini. A Valloire, all'attacco della salita finale, Visconti conserva 1'00" sugli immediati inseguitori, di questi resiste il solo Rabottini. Il finale è spettacolare: dal gruppo partono l'olandese Wilco Kelderman della Blanco, Samuel Sanchez della Euskaltel e Damiano Caruso della Cannondale. Ai 2 dal traguardo parte Nibali, seguito a ruota da Cadel Evans della BMC e Rigoberto Uran della Sky, suoi più immediati inseguitori. Si susseguono gli scatti, ma sul traguardo del Galibier Visconti ci arriva da solo e completa la sua grande impresa in 4h40'52".

L'ordine di arrivo della 15/a tappa del Giro d'Italia, la Cesana Torinese-Col du Galibier di 145 chilometri. 1. Giovanni Visconti, Ita, Movistar 4h40'48"; 2. Carlos Alberto Betancur, Col, AG2R La Mondiale +0.42"; 3. Przemyslaw Niemiec, Pol, Lampre s.t.; 4. Rafal Majka, Pol, Saxo-Tinkoff s.t.; 5. Fabio Andres Duarte, Colombia, Team Colombia + 0.47"; 6. Michele Scarponi, Ita, Lampre +0.54"; 7. Vincenzo Nibali, Ita, Astana s.t.; 8. Cadel Evans, Aus, BMC, s.t.; 9. Mauro Santambrogio, Ita, Vini Fantini, s.t,; 10. Rigoberto Uran, Col, Sky s.t.

La classifica generale del Giro d'Italia dopo la 15/a tappa, la Cesana Torinese-Col du Galibier di 145 chilometri. 1. Vincenzo Nibali, Ita, Astana Pro Team, 62h02'34"; 2. Cadel Evans, Aus, BMC Racing Team, + 01'26"; 3. Rigoberto Uran, Col, Sky Procycling, + 02'46"; 4. Mauro Santambrogio, Ita, Vini Fantini-Selle Italia, + 02'47"; 5. Michele Scarponi, Ita, Lampre-Merida, + 03'53"; 6. Przemyslaw Niemiec, Pol, Lampre-Merida, + 04'55"; 7. Carlos Alberto Betancur Gomez, Col, AG2R, + 05'12"; 8. Rafal Majka, Pol, Team Saxo-Tinkoff + 05'32"; 9. Domenico Pozzovivo, Ita, AG2R La Mondiale + 05'39"; 10. Benat Intxausti Elorriaga, Spa, Movistar Team + 05'51".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata