Giro d'Italia, Cavendish vince prima tappa ed è maglia rosa

Napoli, 4 mag. (LaPresse) - L'uomo più veloce trionfa nella tappa in linea più corta. Come da pronostico Mark Cavendish si aggiudica la volata sul lungomare di Napoli indossando la prima maglia rosa del Giro 2013. Per farlo però il corridore dell'Isola di Man ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie in una volta complessa dove, in rimonta, ha superato proprio sul filo di lana l'azzurro Elia Viviani ed il campione francese Nacer Bouhanni. A movimentare i 130 km della tappa partenopea sotto un solo cocente è stato l'australiano della Cannondale, Cameron Wurf. La sua azione si è spenta a 20 km dal traguardo quando il gruppo è tornato compatto preparandosi alla volata. A circa 2 km dall'arrivo una caduta ha però tagliato fuori alcuni pretendenti come gli azzurri Mattia Gavazzi e Francesco Chicchi prima dell'assolo finale di Cavendish.

"Non è stata facile, perché c'erano tante curve e poi fa troppo caldo per un inglese - ha scherzato a fine gara - Sono molto felice perché volevo venire qui a Napoli e vincere. Nel finale sono riuscito a chiudere il buco e rientrare, Viviani ha accelerato benissimo, ma io volevo vincere per Paul Smith (l'artista che ha disegnato la maglia rosa, ndr) che è un mio amico". Ovviamente diverso l'umore del secondo classificato, Elia Viviani: "Ho fatto tutto quello che potevo. C'è rammarico perché in questa stagione ho puntato tanto sulla strada ma la vittoria non arriva - ha spiegato - Comunque sono tutti battibili, anche Cavendish, si troverà il modo per batterlo". Dopo una giornata tranquilla, i big inizieranno a scaldare i motori domani nella cronosquadre Ischia-Forio di 17.4 km. Cavendish farà di tutto per conservare la maglia con l'aiuto della sua squadra ma i grandi favoriti per la vittoria finale come Vincenzo Nibali e soprattutto Bradley Wiggins non resteranno di certo a guardare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata