Giro d'Italia, al via da Gerusalemme: 3.652 km per 198 corridori. Froome, Damoulin e Aru favoriti
Ventidue squadre al via. Le prime tre tappe in territorio israeliano. Poi si torna in Sicilia. Sei gli arrivi in salita

Ventidue squadre, 198 corridori, 21 tappe per complessivi 3.652,9 chilometri. Tre settimane di corsa, fruscio di biciclette ed emozioni da Gerusalemme a Roma. La 101esima edizione del Giro d'Italia ha tutto quello che ci vuole per appassionare: percorso, partenza da un mondo lontano e diverso, campioni e comprimari all'altezza della situazione. Si parte domani, con la cronometro individuale di 9,7 chilometri da Gerusalemme (dove, in questi giorni fa un caldo bestiale) e altre due frazioni (da Haifa a Tel Aviv e da Be'er Sheva a Eilat) si correranno in territorio israeliano. Poi una giornata di riposo per riportare la carovana in Italia e "ripartenza", l'8 maggio da Catania a Caltagirone. Poi, su e giù per l'Italia con sei arrivi in salita (6/a, 8/a, 9/a, 14/a, 18/a e 19/a tappa), tre giorni di riposo (7, 14 e 21 maggio), due cronometro individuali (1 e 16 esima tappa). Il montepremi complessivo sarà di un milione e mezzo di euro. Al vincitore ne andranno neanche tanti (115.668). Gli altri, distribuiti tra gli arrivi di tappa e le varie maglie: oltre alla rosa (generale), ciclamino (punti), azzurra (montagna) e bianca (giovane, sotto i 26 anni). Abbuoni: 10, 6 e 4 secondi ai primi tre di ogni tappa in linea. 3, 2 e 1 sec nei primi tre degli sprint intermedi.

I favoriti: Froome, ovviamente, e il recente vincitore Damoulin. Poi Aru, Pinot, Chavez, Pozzovivo, Lopez, Dennis. Molte attese sul giovane Formolo. Su Froome, dopo la questione del doping-non doping, le domande si sprecano. Dampulin ha detto apertamente che avrebbe fatto meglio a non presentarsi alla partenza. Altri, più diplomatici, tacciono e, magari, gli faranno la guerra in corsa.

Le squadre sono 22, tra parentesi i corridori più rappresentantivi di ciascuna: AG2R La Mondiale (Geniez, Montaguti), Astana (Lopez, Sanchez), Bahrain (Pozzovivo, Visconti), BMC (Dennis, Roche), Bora (Formolo, Sam Bennett), Dimension Data (Meintjes, O’Connor), EF Drapac (Woods, Dombrowski), Ue Emirates (Aru, Ulissi), Groupama FDJ (Pinot, Morabito), Katusha (Tony Martin, Dowsett), Lotto (Wellens, Hansen), Lotto NL (George Bennett, Battaglin), Mitchelton (Chaves, Simon Yates), Movistar (Betancur, Roson), Quick Step (Stybar, Viviani), Team Sky (Froome, Poels), Sunweb (Dumoulin, Oomen), Trek-Segrafedo (Brambilla, Nizzolo), queste prime 18 sono Uci World Teams. E altre quattro Uci Professional Continental Teams: Androni (Gavazzi, Frapporti), Bardiani (Ciccone, Guardini), Israel CA (Hermans, Neilands) e Wilier (Pozzato, che però non parte, Mareczko).

Cento le edizioni del Giro dalla creazione della manifestazione nel 1909: 69 vittorie per l'Italia, 7 per il Belgio, 6 per la Francia, quattro per la Spagna, tre per la Russia e la Svizzera 2 Lussemburgo, 1 Canada, Colombia, Stati Uniti, Irlanda, Paesi Bassi e Svezia. I recordman di vittorie: 5 Alfredo Binda (ITA) tra il 1925 e il 1933, Fausto Coppi (ITA) tra il 1940 e il 1953, Eddy Merckx (BEL) tra il 1968 e il 1974.

Queste le 21 tappe: Tappa 1 - 4 maggio Gerusalemme - Gerusalemme 9.7 km cronometro individuale; Tappa 2 - 5 maggio, Haifa (ISR) - Tel Aviv (ISR) 167 km; Tappa 3 - 6 maggio, Be'er Sheva (ISR) - Eilat (ISR) 229 km; Giorno di riposo: 7 maggio; Tappa 4 - 8 maggio, Catania - Caltagirone 198 km; Tappa 5 - 9 maggio, Agrigento - Santa Ninfa 153 km; Tappa 6 - 10 maggio, Caltanissetta - Etna 164 km; Tappa 7 - 11 maggio, Pizzo - Praia a Mare 159 km; Tappa 8 - 12 maggio, Praia a Mare - Montevergine di Mercogliano 209 km; Tappa 9 - 13 maggio, Pesco Sannita - Gran Sasso d'Italia 225 km; Secondo giorno di riposo: 14 maggio; Tappa 10 - 15 maggio, Penne - Gualdo Tadino 239 km; Tappa 11- 16 maggio, Assisi - Osimo 156 km; Tappa 12 - 17 maggio, Osimo - Imola 214 km; Tappa 13 - 18 maggio, Ferrara - Nervesa della Battaglia 180 km; Tappa 14 - 19 maggio, San Vito al Tagliamento - Monte Zoncolan 186km; Tappa 15 - 20 maggio, Tolmezzo - Sappada 176km; Terzo giorno di riposo: 21 maggio; Tappa 16 - 22 maggio Trento - Rovereto 34,2 km cronometro individuale; Tappa 17 - 23 maggio, Franciacorta (Riva del Garda - Iseo) 155 km; Tappa 18 - 24 maggio Abbiategrasso - Prato Nevoso 196 km; Tappa 19 - 25 maggio, Venaria Reale - Bardonecchia 184 km; Tappa 20 - 26 maggio, Susa - Cervinia 214 km; Tappa 21 - 27 maggio, Roma - Roma, 115 km di distanza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata