Giro d'Italia, 12/a tappa a Cavendish. Crolla Wiggins, Nibali in rosa

Treviso, 16 mag. (LaPresse) - Mark Cavendish della Omega-Pharma Quick Step ha vinto in volata la dodicesima tappa del Giro d'Italia, la Longarone-Treviso di 134 chilometri. Tappa caratterizzata dalla forte pioggia e dal freddo che non ha dato tregua ai corridori. Per il ciclista britannico, 100/a vittoria in carriera e terzo sprint vincente in questa edizione del Giro.

Cavendish ha preceduto allo sprint il francese Nacer Bouhanni della FDJ-BigMat, terzo lo sloveno Luka Mezgec della Team Argos-Shimano. Paura per Sacha Modolo della Bardiani, protagonista di un autentico miracolo per non cadere in un testa a testa con il campione di Francia e poi giunto ottavo. Quarto posto per Giacomo Nizzolo della RadioShack-Leopard, migliore degli italiani. Vincenzo Nibali ha conservato la maglia rosa, mentre potrebbe essere finito oggi il Giro di Bradley Wiggins. Il ciclista inglese è giunto al traguardo con 3'35". Wiggins, partito già in condizioni fisiche non perfette, ha pagato il maltempo, la pioggia e il freddo.

Il campione della Sky si è staccato nella discesa verso Vittorio Veneto, poi nonostante il percorso pianeggiante ha continuato a perdere nei confronti del gruppo lanciato all'inseguimento dei fuggitivi. La tappa è stata caratterizzata, infatti, anche dalla fuga di Fabio Felline della Androni, Maxim Belkov della Katusha e Marco Marcato della Vacansoleil-DCM, Bert De Backer della Argos Shimano e Maurits Lammertinks della Vacansoleil. I cinque sono stati ripresi praticamente all'ultimo chilometro dal treno della Omega che ha tirato la volata a un fenomenale Cavendish.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata